News Cinema

Kate Winslet articola il suo pentimento per aver lavorato con Woody Allen

112

Un voltafaccia che ha fatto discutere, quello di Kate Winslet, che alcuni anni dopo aver diviso e difeso il suo lavoro con Woody Allen dice ora di essersi pentita di aver lavorato con il regista americana e con Roman Polanski. A Toronto per presentare Ammonite si spiega meglio in un’intervista.

Kate Winslet articola il suo pentimento per aver lavorato con Woody Allen

Il pentimento improvviso di Kate Winslet per aver lavorato con Woody Allen, ne La ruota delle meraviglie, ha suscitato qualche giorno fa molte discussioni. Non solo perché, come noto, il linciaggio mediatico degli ultimi tempi non è legato ad alcuna novità processuale, considerato che  la posizione di Allen è stata vagliata tre volte dalla polizia molti anni fa senza che ci fossero le basi per portare avanti le accuse, ma soprattutto per le dichiarazioni ben diverse della Winslet rilasciate in passato.

In un’intervista al New York Times all’epoca dell’uscita de La ruota delle meraviglie, l’attrice britannica disse che “non so niente della famiglia, come l’attrice nel film devi solo allontanarti e dire, non sono niente, davvero, se tutto questo sia vero o falso. Avendoci molto pensato, prendi tutto e lo metti da parte e vai avanti lavorando con la persona. Woody Allen è un regista incredibile, così come Roman Polanski. Ho avuto una straordinaria esperienza lavorativa con entrambi questi uomini, è la verità.” La Winslet ha lavorato nel 2011 in Carnage, diretto da Polanski.

In un’intervista a Vanity Fair di qualche giorno fa ha parlato del movimento #MeToo, di come abbia influenzato il suo modo di pensare e le sue scelte, dicendo, “Insomma, che cazzo ci facevo a lavorare con Woody Allen e Roman Polanski?”. Parole che ora articola meglio parlando con Variety a Toronto, dove si trova per presentare il suo romantico Ammonite, in cui fa coppia con Saoirse Ronan.

“Impariamo, cresciamo, cambiamo”, ha detto, “Credo dovrebbe essere permesso a tutti di dire, ‘guarda, non avrei dovuto fare questo’, insomma, viviamo in un’epoca incredibile, è un terremoto per tutti noi, oggi siamo consapevoli di quanti voli prendiamo, o di cose che andando indietro nel tempo vorremmo aver fatto in maniera differente. Vorrei dare l’esempio con un po’ d’integrità, […] e quello che ho detto a Vanity Fair è vero, mi pento, mi pento”. Quando ha iniziato a pensarlo? Alla domanda risponde così: “mentre promuovevamo La ruota delle meraviglie ho avuto la consapevolezza che forse non avrei dovuto farlo”.

In Ammonite di Francis Lee, in cartellone al Toronto Film Festival, la Winslet interpreta la paleontologa Mary Anning, il sui cruciale lavoro scientifico è stato nel tempo dimenticato dalla storia. Lee immagina una storia in cui Mary e Charlotte (Saoirse Ronan) vivono una relazione dopo che il marito di Charlotte la lascia con Mary perché abbia cura di lei.



  • critico e giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming