Jonas Carpignano, Roberto De Paolis e Leonardo Di Costanzo: tre i registi italiani nella Quinzaine des réalisateurs 2017

-
295
Jonas Carpignano, Roberto De Paolis e Leonardo Di Costanzo: tre i registi italiani nella Quinzaine des réalisateurs 2017

Sono tre i film italiani che verranno proiettati nel corso della Quinzaine des réalisateurs durante il prossimo Festival di Cannes, che si aprirà il 17 maggio.
Sono, in ordine rigorosamente alfabetico, A ciambra di Jonas Carpignano, che dopo Mediterranea ha scelto di raccontare una comunità gitana; Cuori puri, esodio nella regia di Roberto De Paolis, storia d'amore tra due giovani di diversa estrazione sociale ambientata nella periferia romana; L'intrusa, di Leonardo Di Costanzo, storia di una terrorista nascosta in un quartiere borghese e insospettabile.

Film d'apertura della Quinzaine sarà Un beau soleil intérieur, il nuovo film di Claire Denis, mentre a chiudere il programma ci sarà l'opera prima dell'americano Geremy Jasper Patti Cake$.
Tra gli altri nomi celebri selezionati ci sono quelli di Amos Gitai con West of the Jordan River (Field Diary Revisited); Bruno Dumont con Jeannette, l'enfance de Jeanne d'Arc; Sean Baker con The Florida Project, Philippe Garrel con L'amant d'un jour e Abel Ferrara con Alive in France.

Il resto del programma lungometraggi è così composto:
The Rider, di  Chloé Zhao
Ôtez-moi d'un doute, di Carine Tardieu
Nothingwood, di Sonia Kronlund (opera prima)
Mobile Homes, di Vladimir de Fontenay
Marlina si pembunuh dalam empat babak, di Mouly Surya
La defensa del dragon, di Natalia Santa (opera prima)
I Am Not a Witch, di Rungano Nyoni (opera prima)
Frost, di Sharunas Bartas
Bushwick, di Cary Murnion & Jonathan Milott


Iscriviti alla nostra newsletter:

Lascia un Commento
Lascia un Commento