News Cinema

Joker è più vicino a Taxi Driver che al Cavaliere Oscuro

142

Il regista Todd Phillips spiega in un'intervista il lungo processo per arrivare alla sua visione del personaggio interpretato da Joaquin Phoenix.

Joker è più vicino a Taxi Driver che al Cavaliere Oscuro

Abbiamo ormai assimiliato fino in fondo alcune particolarità di questo film sul Joker. La storia non si ispira ai fumetti ed è un'opera priva di connessioni e riferimenti con il DC Extended Universe con Batman, Superman, Wonder Woman e Aquaman. Si tratta di uno studio sul personaggio trattato in modo estremamente realistico, in un contesto narrativo drammatico e con un approccio introspettivo. Alla conferenza stampa alla Mostra di Venezia (il film è in anteprima mondiale, in concorso e passa il 31 agosto) il regista Todd Phillips avrà modo di rispondere alle domande dei giornalisti, come ha fatto nella recente intervista per L.A. Times in cui spiega che ci è voluto un anno per convincere i produttori della Warner Bros ad approvare la sua idea. "Ci scambiavamo email in cui mi chiedevano se fossi al corrente che ci sono pigiami con l'immagine del Joker in vendita nei negozi Target" racconta Phillips, tanto per citare uno dei mille ostacoli che c'erano per portare al cinema la sua particolare visione del personaggio. "Li ho dovuti affrontare e superare uno alla volta, lanciando maledizioni ogni giorno, ma alla fine devo ammettere che i produttori sono stati davvero coraggiosi a lasciarmi fare il film".

Hanno inciso anche il budget modesto rispetto a un abituale titolo con supereroi o villain del mondo dei fumetti (55 milioni di dollari contro i 150 di Aquaman, per esempio) e il fatto che altre versioni vietate ai minori (Deadpool e Logan) fossero state molto apprezzate da pubblico. Nella visione di Todd Phillips c'è sempre stato Joaquin Phonenix, e anche qui l'opera di convincimento da parte del regista ha richiesto un impegno lungo quattro mesi. L'attore è notoriamente non interessato al genere dei cinecomic (si sa che ha rifiutato in passato il ruolo di Doctor Strange) e Phillips ha dovuto trascinarlo a sé per mostrargli ciò che voleva fare e garantirgli che glielo avrebbero lasciato fare. Phoenix alla fine ha accettato per "creare un complesso personaggio in carne e ossa con tutte le sue sfumature di grigio, piuttosto che con il bianco e nero dei cattivi dei fumetti". Il desiderio del regista era quello di realizzare uno studio sul personaggio come alcuni film degli anni 70 con cui lui è cresciuto. Ecco perché, per quanto realistico possa essere anche il Batman di Christopher Nolan, il Joker di Phillips somiglierà molto di più a film come "Taxi Driver, Qualcuno volò sul nido del cuculo e Serpico".
Qui sotto il nuovo trailer di Joker, al cinema dal 3 ottobre.



  • Giornalista cinematografico
  • Copywriter e autore di format TV/Web
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming