Jennifer Lawrence stronca Il filo nascosto: "Mi sono bastati tre minuti..."

-
478
Jennifer Lawrence stronca Il filo nascosto: "Mi sono bastati tre minuti..."

Jennifer Lawrence continua imperterrita a dire quello che pensa, e per questo merita ammirazione. Anche quando prende quella che a nostro avviso può essere chiamata una vera e propria "cantonata".

Durante la sua partecipazione al podcast WTF di Marc Maron per promuovere il suo prossimo Red Sparrow, l'attrice ha esternato il suo giudizio fortemente negativo nei confronti de Il filo nascosto, il film di Paul Thomas Anderson candidato a sei premi Oscar 2018.

Eccovi le parole della Lawrence: "Ne sono riuscita a vedere tre minuti. Ce ne ho spesi buoni tre. Mi dispiace per chiunque abbia amato quel film. Non potevo proprio spenderci altro tempo, dopo tre minuti ne ero già uscita." La coriacea Jennifer ha poi spiegato la sua avversione per Panthom Thread (titolo originale): "Ma parla solo di vestiti? Reynolds Woodcock è quel tipo di sociopatico narcisista che è anche un artista così ogni ragazza si innamora di lui perché la fa sentire a disagio con se stessa? E' questa la storia d'amore? Non l'ho visto, quindi non lo so. Ci sono passata, so com'è, non ho bisogno di vedere quel film..."

Ci permettiamo di commentare che se la Lawrence fosse rimasta per l'intera proiezione de Il filo nascosto, da persona intelligente quale la reputiamo, avrebbe scoperto che: 

1 - Sì, il Woodcock interpretato da Daniel Day-Lewis è un artista sociopatico e narcisista. Come lo è il personaggio di Javier Bardem in Madre!, l'ultimo film di Darren Aronofsky interpretato da Jennifer Lawrence. Che quell'esperienza cinematografica probabilmente "forte" abbia scosso l'attrice al punto da respingere un altro lavoro con tematiche e psicologie non troppo distanti? 

2 - No, Il filo nascosto non racconta una storia d'amore così superficiale. Tutt'altro. E qui ci fermiamo per evitare spoiler ai lettori.

Ci permettiamo però un consiglio finale: andate a vedere in sala Il filo nascosto, fatevi un'idea di cosa racconta, e poi scriveteci la vostra opinione. Sul film, non sulle dichiarazioni della Lawrence...



Adriano Ercolani
  • Critico cinematografico
  • Corrispondente dagli Stati Uniti
Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento