Schede di riferimento
News Cinema

Jane Got a Gun, l'incredibile storia del film maledetto con Natalie Portman

10

Trascinato per oltre due anni, con defezioni continue tra gli attori e la regia, è stato un flop colossale.

Jane Got a Gun, l'incredibile storia del film maledetto con Natalie Portman

Jane Got a Gun, film western con Natalie Portman, Joel Edgerton e Ewan McGregor potrebbe risultare un film del 2016, con una premiere di pochi giorni prima in Germania, nel dicembre 2015. Dietro questo lungometraggio diretto da Gavin O'Connor, demolito dalla critica e flop economico pesantissimo, si cela una delle lavorazioni più disperate e protratte degli ultimi anni in quel di Hollywood.
Due parole sulla trama, per contestualizzare le notizie sul casting: quando la banda del bandito John Bishop (McGregor) riduce in fin di vita suo marito Bill (Noah Emmerich), la volitiva Jane (Portman) decide di chiedere l'aiuto del suo ex Dan Frost (Edgerton).

A Hollywood circola da sempre, dietro le quinte, una "Black List" delle sceneggiature giudicate tra le migliori ma non ancora trasformate in lungometraggi. Il copione di Jane Got a Gun, scritto da Brian Duffield, rientra in tale lista intorno al 2011. Nel maggio del 2012 viene annunciato che Natalie Portman, fulcro della sfortunata operazione fino alla fine, interpreterà la protagonista, diretta dalla stimata regista scozzese Lynne Ramsay; contestualmente, nei mesi successivi, Michael Fassbender si avvicina al ruolo dell'ex Dan, mentre Joel Edgerton è scritturato per interpretare il villain Bishop. Se tenete a mente la sinossi di cui sopra, più di un elemento dovrebbe suonarvi diverso. Proseguiamo.

Comincia il 2013, e a marzo Fassbender fa sapere di non poter più dedicarsi al film, impegnato con X-Men Giorni di un futuro passato. La Ramsay non si scoraggia, ma compie un passo curioso: sposta Edgerton sul ruolo dell'ex Dan e propone il villain Bishop a Jude Law, che accetta. Appena una settimana dopo, nel primo giorno di riprese, un colpo di scena colossale spiazza la troupe e la stampa che segue il progetto: Lynne Ramsay non si presenta sul set, abbandonando quindi la lavorazione a se stessa senza preavviso. Un evento assai raro. Solo tempo dopo Lynne rivela le motivazioni del gesto: a suo dire la produzione, pur promettendole una cifra sostanziosa, le ha imposto all'ultimo minuto una lavorazione rapidissima che le impedirebbe di realizzare il film come vuole, negandole persino il final cut.
In 24 ore i producer trovano al volo come regista sostituto Gavin O'Connor. Lo attende una sfida non indifferente: al suo arrivo, Jude Law esce. Candida la motivazione: Jude voleva lavorare specificamente con la Ramsay, il progetto non gli interessa più. Ad aprile sembra che il villain possa avere le fattezze di Bradley Cooper. S'intravede una luce alla fine del tunnel? Neanche per idea: un mese dopo Cooper si tira indietro, non potendo conciliare quest'impegno con American Hustle. Una settimana dopo ancora è Ewan McGregor a salvare la situazione e raccogliere la parte di Bishop.

Non ci sono tuttavia turbolenze solo nel casting. Dalla fuga della Ramsay, il set non si è mai davvero fermato, ma il cambio di regia e attori ha spinto a una rielaborazione del copione di Duffield, a opera di Edgerton stesso e di Anthony Tambakis, già collaboratore di O'Connor. Come se non bastasse, anche il celebre direttore della fotografia Darius Khondji ha lasciato perdere l'impegno, in solidarietà con la Ramsey, sostituito da Mandy Walker. Tra ritardi e reshoot, la produzione termina alla fine del 2013, però qualcuno non sembra credere più al film, che viene parcheggiato fino alla fine del 2015, quando si progetta un'anteprima a Parigi in pompa magna, con conferenza stampa e interviste, per il 16 novembre. Tre giorni prima però si consuma la tragedia del Bataclan: la promozione è annullata.
Il lungometraggio arriva nelle sale americane nel gennaio 2016, quasi in punta di piedi. Tra America e resto del mondo incasserà 3 milioni di dollari, a fronte di un budget di 25. Un bagno di sangue.
Ammettetelo, se siete arrivati fin qui, forse ora avete la curiosità di vedere il film...



  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming