News Cinema

J.J. Abrams ammette la dipendenza dai "lens flare"

Il regista di Star Trek, spesso criticato per l'eccessivo uso stilistico dei riflessi di luce che caratterizzano i suoi film, ammette di essere stato stupido e di aver esagerato

J.J. Abrams ammette la dipendenza dai "lens flare"

I cameo di Alfred Hitchcock, le colombe di John Woo, il feticismo per i piedi femminili di Quentin Tarantino. Ogni regista ha una firma, un proprio trademark, che a volte si tramuta in un’ossessione. J.J. Abrams adora i lens flare, i bagliori, aloni e/o riflessi che si creano sull'immagine puntando una luce verso l’obiettivo della camera. L’uso che il regista ne fa per dare un effetto cool alle immagini, per molti spettatori è diventato un abuso. Nonostante da svariato tempo su internet qualcuno stesse cercando di segnalarglielo con molta ironia, c’è voluta sua moglie per aprirgli gli occhi.

J.J. Abrams si è scusato in una recente intervista per l’uso eccessivo che ha fatto dei lens flare. “Stavo facendo vedere a mia moglie un primo montaggio di Into Darkness - Star Trek quando durante una sequenza mi ha detto che non riusciva a capire cosa stesse accadendo. A quel punto ho capito quanto stupido fossi stato. Ho dovuto chiedere ai tecnici degli effetti speciali di rimuovere i bagliori… una cosa idiota, lo so. Ma ammettere di avere una dipendenza è il primo passo verso la guarigione”. Quest’ultima frase dovrebbe dunque rasserenare i fan di Star Wars, visto che Abrams sta lavorando su Episodio VII.



  • Giornalista cinematografico
  • Copywriter e autore di format TV/Web
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming