News Cinema

In streaming ci sono cinque film da Oscar...che non hanno neppure ottenuto la nomination!

Quali sono le maggiori sviste dell'Academy? Questi cinque film in streaming sono certamente candidature mancate...

In streaming ci sono cinque film da Oscar...che non hanno neppure ottenuto la nomination!

L’Academy of Motion Pictures ha molto spesso premiato veri e propri titoli di culto con la statuetta per il miglior film, dimostrando in alcuni casi coraggio e una capacità di giudizio in grado di anticipare o addirittura indirizzare il cambiamento sociale e civile. In altre occasioni però gli stessi Oscar hanno snobbato titoli che avrebbero meritato almeno il riconoscimento della candidatura, capolavori affermati che invece sono stati clamorosamente snobbati. Vi proponiamo cinque film in streaming che a nostro avviso rappresentano casi eclatanti, sviste dei membri dell’Academy che non sarebbero dovuto accadere.

Cinque film in streaming che avrebbero meritato almeno la nomination all’Oscar

  • 2001: Odissea nello spazio
  • Il mucchio selvaggio
  • Prima pagina
  • L’età dell’Innocenza
  • Fratello, dove sei?

 

2001:Odissea nello spazio (1968)

Non candidare all’Oscar il capolavoro di Stanley Kubrick fu un gesto quasi simbolico da parte di un establishment che vedeva ancora la fantascienza come un genere di serie B. Fu però proprio 2001: Odissea nello spazio a cambiare tale percezione, consentendo poi  a film come Guerre stellari, E.T. e tutti gli altri di partecipare da protagonisti agli Oscar. L'ultimo sberleffo dell’Academy du quello di nominare Kubrick per la regia ma consegnarli poi la statuetta per gli effetti speciali, da lui creati nella straordinaria sequenza del viaggio interdimensionale di Bowman. Fu l’unico Oscar mai vinto da Kubrick... Disponibile su Rakuten TV, Chili, Google Play, Infinity, Apple Itunes, Netflix, TIMVision, Amazon Prime Video.

Il mucchio selvaggio (1969)

Il western sanguigno e nichilista diretto da Sam Peckinpah era semplicemente troppo radicale per l’Academy, che gli preferì la visione patinata e malinconica di Butch Cassidy. Il mucchio selvaggio è probabilmente il film di genere che ha definitivamente smantellato l’idea di cinema “classico”, con una potenza espressiva e simbolica che nessun altro capolavoro dell’epoca possiede. Peckinpah e Walon Green ottennero la nomination per la sceneggiatura e Jerry Fielding quella per le musiche. Tutto qui. Ma il film, il regista e lo straordinario cast vennero ignorati. Un errore di percezione imperdonabile. Disponibile su Rakuten TV, TIMVision.

Prima pagina (1974)

In una Hollywood che aveva ormai cambiato pelle l’Academy non riconobbe il grande lavoro sul testo e sull’ambientazione che Billy Wilder compose in questo “kammerspiel” corrosivo, pessimista, irresistibile. Prima pagina è ambientato quasi interamente nella sala stampa di un penitenziario e affronta temi attualissimi come la pena di morte, la libertà di stampa e la prevaricazione dei sessi. Un grandioso lavoro di regia ripagato dalle prove perfette di Jack Lemmon, Walter Matthau e tutti gli altri membri del cast. Uno dei migliori film di Wilder, colpevole soltanto di essere arrivato fuori tempo massimo...Disponibile su Chili, Now TV.

L’età dell’innocenza (1993)

In un periodo in cui il cinema in costume era dominato dallo stile di James Ivory, Martin Scorsese osò realizzare un period-movie adoperando la sua visione folgorante, piena di movimento. Il risultato è un film dalla bellezza stordente: L'età dell’innocenza rappresenta il massimo della carriera dell’autore, un connubio inattaccabile di forma e contenuto dove la storia d’amore impossibile tra Daniel Day-Lewis e Michelle Pfeiffer viene raccontato attraverso il melodramma. Il miglior film dell’anno, quello di Schindler’s List, Carlito’s Way e molti altri grandi titoli...Disponibile su Rakuten TV, Chili, Google Play, Apple Itunes, Now TV.

Fratello, dove sei? (2000)

La rivisitazione piuttosto “libera” dell’Odissea di Joel e Ethan Coen diventa una commedia degli orrori nell’America razzista e feroce della Grande Depressione. Fratello, dove sei? è un film visivamente sontuoso - grazie alla magnifica fotografia di Roger Deakins - e una parabola sull’umanità rappresentata al peggio delle sue potenzialità. Impossibile non amare/odiare i tre fuggitivi che più stupidi non potrebbero essere. Cammeo leggendario di John Goodman. Prese due candidature, ne meritava almeno dieci. Grande, grande cinema. Disponibile su Rakuten TV, Google Play, Apple Itunes.

Volendo elencare altri titoli che avrebbero meritato (almeno) la candidatura all’Oscar per il miglior film mi vengono in mente Aliens di James Cameron, il Dracula diretto da Francis Ford Coppola, The Prestige di Christopher Nolan, Un anno vissuto pericolosamente e The Truman Show di Peter Weir. E voi, quali altri titoli avreste scelto?

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming