News Cinema

Il regno del fuoco: Matthew McConaughey e Christian Bale cacciatori di draghi

Era l'inizio del millennio quando McConaughey e Bale, già conosciuti ma ancora lontani dal grande successo e prestigio di cui godono oggi, lottavano contro i draghi in una Terra post-apocalittica in questo divertente b-movie diretto Rob Bowman.

Il regno del fuoco: Matthew McConaughey e Christian Bale cacciatori di draghi

Era l'inizio del millennio quando Matthew McConaughey e Christian Bale, già celebri ma ancora lontani dal grande successo e prestigio di cui godono oggi, lottavano contro i draghi in una Terra post-apocalittica nell'unico film che hanno girato assieme nel corso della loro carriera: Il regno del fuoco, divertente b-movie action-fantasy diretto da Rob Bowman.

La trama di Il regno del fuoco

Ambientato in un 2020 distopico, Il regno del fuoco racconta di un mondo post-apocalittico nel quale i draghi, risvegliati da un letargo millenario, hanno preso il controllo del pianeta e stanno annientando la razza umana. Quinn, che era stato testimone del risveglio del primo drago molti anni prima, quando ancora bambino aveva accompagnato la madre a un sopralluogo presso alcuni scavi per le nuove linee della metropolitana di Londra, è il leader di una comunità di sopravvissuti riunita in un nel Northumberland, nel nord-est dell'Inghilterra.
Un giorno al castello, coi loro elicotteri, arrivano degli americani che si definiscono "cacciatori di draghi", guidati da un uomo di nome Denton Van Zand. Van Zand rivela a Quinn che tutti i draghi che stanno devastando il pianeta sono femmine, e che esiste al mondo un solo maschio, che si nasconde a Londra, e propone a Quinn di unire le loro forze per andare a scovarlo e ucciderlo per porre fine alla stirpe dei draghi.

Il regno del fuoco: il trailer del film

Bale e McConaughey, cacciatori di draghi

Prima di girare Il regno del fuoco, Christian Bale (classe 1974) si era fatto conoscere grazie a ruoli come quello di Arthur Stuart in Velvet Goldmine di Todd Haynes, e ancora di più quello di Patrick Bateman in American Psycho, trasposizione cinematografica del romanzo di Bret Easton Ellis firmata da Mary Harron.
Matthew McCounaghey, classe 1969, aveva all'attivo invece titoli come La vita è un sogno di Richard Linklater, Amistad di Steven Spielberg, Ed Tv di Ron Howard e U-571 di Jonathan Mostow.
Questo è l'unico film che hanno girato assieme in carriera.
Con loro, nel cast di questo film, un altro attore destinato a diventare famoso: Gerard Butler, il cui unico credit di rilievo fino a quel momento era stato il ruolo di protagonista nel non indimenticabile Dracula's Legacy - Il fascino del male diretto nel 2000 da Patrick Lussier.
Anche in questo caso, Il regno del fuoco è l'unico film in cui Butler ha recitato con gli altri due interpreti principali del film.

McConaughey: fantasy sì, ma con metodo

Nonostante sia ritenuto protagonista al pari di Bale, McConaughey fa la sua apparizione nel film solo dopo una trentina di minuti.
Secondo una testimonianza di Alexander Siddig, uno degli attori del film, McConaughey arrivò sul set facendosi preannunciare da una richiesta precisa: che tutti,nel cast e nella troupe, si rivolgessero a lui dentro e fuori dal set non con il suo vero nome, ma con quello del suo personaggio, Van Zand.

Bale e i muscoli del collega

Già in Il regno del fuoco Christian Bale (che di lì a poco avrà la sua prima, impressionante trasformazione fisica interpretando L'uomo senza sonno) aveva mostrato grande attenzione all'aspetto e alla corporatura dei personaggi che interpretava.
Svolgendosi il film in un mondo post-apocalittico, dove presumibilmente il cibo poteva essere un problema, Bale aveva pensato di fare del suo Quinn, un personaggio molto magro. Quando vide però la quantità di muscoli messi su dal suo collega McCounaghey cambiò idea: non per invidia o rivalità, ma perché, considerato che il copione richiedeva loro un'intensa scena di lotta, una disparità fisica troppo evidente tra i due l'avrebbe resa meno realistica.

Irlanda, non Inghilterra

Nonostante sia ambientato nel Northumberland, Il regno del fuoco - con l'eccezione di pochissime scene girate a Londra - è stato tutto girato in Irlanda, nella contea di Wicklow. Per poter girare in quelle zone, la produzione dovette promettere di non danneggiare in alcun modo i paesaggi naturali e di smantellare ogni set e allestimento utilizzati per il film al termine delle riprese. A complicare la produzione, ci fu un'epidemia di afta epizootica che nel 2001 colpì Regno Unito e Irlanda, che limitò fortemente le possibilità di spostamento di cast e troupe.



  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming