News Cinema

Il papà di Peppa Pig : Mark Baker

Uno degli artisti dietro al fenomeno mondiale per l'infanzia


Nei giorni in cui Peppa Pig si affaccia nelle sale italiane con Peppa Pig, vacanze al sole e altre storie, è interessante capire quale autore si celi dietro alla popolare maialina.

Nato a Londra nel 1959, Mark Baker è uno di quei talenti grafici graziati già all'esordio da una delle onorificenze più grandi: una nomination all'Oscar nel 1990 per il cortometraggio The Hill Farm (1989), realizzato quando ancora frequentava la National Film and Television School.
In realtà il suo talento era sbocciato già nell'adolescenza, quando iniziò a divertirsi da autodidatta con la sua cinepresa 8mm. Per inquadrare il suo stile, potete pensare all'essenzialità grafica di un certo Bruno Bozzetto (comunque più duttile di Baker), corretta con un senso dell'umorismo british.
D'altronde, se consideriamo che il suo coetaneo Nick Park, creatore di Wallace & Gromit, ha frequentato la sua stessa accademia, capiamo come Mark abbia respirato una certa atmosfera, densa di nonsense e understatement.

 

The Hill Farm, privo di dialoghi, racconta la vita di una fattoria sulla collina, mentre alcuni forestieri, tra cui turisti e cacciatori, impattano con quell'esistenza, tra suggestioni e tragicomici shock. Sottile ma grottesco, demenziale ma poetico, il lavoro di Baker si presenta come un gioco d'equilibrio divertito e sensibile.

 

Il secondo lavoro indipendente di Baker è stato The Village (1993, nomination anche qui), prodotto per l'emittente inglese Channel Four: più ambizioso nei contenuti, usa il suo tratto ipersintetico per raccontare, tra pause e inquadrature degne di Jacques Tati, la comica e sadica commedia umana degli abitanti di un villaggio. Comunità e individualismi non vanno molto d'accordo.

 

Nel 1994 Baker fonda con il collega Neville Astley la casa d'animazione Astley Baker, ma prima che l'azienda sforni i successi per la tv, Mark firma un altro corto, un'altra nomination all'Oscar: Jolly Roger (1998). Virando più decisamente verso la comicità, qui l'autore fa largo uso del dialogo, non però articolato, bensì concentrato su singole frasi che hanno valore di suoni straniati.
La vicenda è una parodia della classica storia di pirati, tra orgoglio, vendette, goffaggini e una damigella in pericolo piuttosto combattiva. Gli appassionati di Peppa Pig che l'abbiano apprezzato in originale, dovrebbero accorgersi che la voce della donzella Estelle è la stessa di Mamma Pig, appartenente all'attrice inglese Morwenna Banks.

 

Con il suo stile bidimensionale e aprospettico sempre più sicuro e velocizzato nella produzione grazie all'uso della ripresa digitale, dopo qualche anno di progetti non assurti a fama internazionale, Baker nel 2004 crea finalmente Peppa Pig con Astley e Phil Davies. L'amatissimo cartoon, a differenza dei lavori precedenti di Mark, non usa più il suo tratto elementare come lettura stilizzata di problematiche complesse o mezzo di satira. In Peppa Pig la piattezza grafica esasperata dell'immagine è al servizio di quell'età che si esprime effettivamente così: l'infanzia.

Come mai però le avventure della maialina sono riuscite a scavalcare anche il pubblico target? Forse perché il tocco di Baker, pur al servizio di un prodotto più commerciale, ha mantenuto la capacità di iconicizzare il materiale che affronta. Nell'epoca dei Google Doodle, le poche linee che compongono Peppa e il suo mondo possono essere sintesi ultrasonica di stati d'animo riassumibili in emoticon.
Cosa più importante, i dialoghi, genialmente interrotti in modo random da grugniti o da altri versi, ricollegano la maturità professionale di Baker con i suoi esordi, con la sua ricerca audiovisiva istintiva e spiritosa. Al di là delle mode, adulti e bambini ridono insieme dell'eterna constatazione: a tutte le età, l'essere umano sa sotto sotto di essere sempre un animale.
Grugnente.






Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming