Il Mereghetti compie venticinque anni: in libreria l'edizione 2019 del celeberrimo Dizionario dei film

- Google+
77
Il Mereghetti compie venticinque anni: in libreria l'edizione 2019 del celeberrimo Dizionario dei film

Il Mereghetti compie venticinque anni.
No, non lui in persona, Paolo, il famoso critico del Corriere della Sera (e non solo). Compie venticinque anni, e arriva alla sua dodicesima edizione, il Dizionario del film che porta il suo nome.
Quello che, per l'appunto venticinque anni fa, è arrivato nelle librerie prima e nelle case di tantissimi italiani appassionati di cinema poi; quello che si è situato perfettamente a cavallo tra l'enciclopedico e il divulgativo, e che in era pre-internet ha abituato i suoi possessori e utilizzatori ad aprirlo, sfogliarlo e consultarlo ogni qual volta che sorgono curiosità e interesse per un film che passa in televisione, che viene citato da qualche amico, che torna alla memoria dopo molto tempo.

Con una copertina rosa shocking, bucata dallo sguardo in primissimo piano degli occhi di Sophia Loren, Il Mereghetti. Dizionario del film 2019, edito da Baldini+Castoldi, torna quindi in questi giorni in libreria coerente con sé stesso ma mai uguale.
Perché a ogni edizione, Mereghetti e i suoi collaboratori (che sono Filippo Mazzarella, Roberto Curti, Roberto Monassero, Pier Maria Bocchi, Alessandro Stellino, Carlo Alberto Amadei, Alberto Pezzotta, Giacomo Calzoni, Alex Poltronieri e Daniela Persico) non si limitano a schedare tutti quei film che, nell'arco di tempo intercorso dall'edizione precedente, sono arrivati nei cinema, ai festival, in home video o magari perfino sulle piattaforme streaming, o a integrare lacune del passato, arrivando per questo Dizionario 2019 a superare di gran lunga le trentamila schede successive.
No, perché Mereghetti e i suoi sanno benissimo che la critica non è per sempre, e che il pensiero critico è in costante evoluzione, e che il giudizio su un film o un autore può e deve cambiare. "Per ripensarne globalmente il valore e verificarne la tenuta nel tempo," dice lo stesso Mereghetti.

Ed ecco che allora le schede vengono riscritte, ampliate, ridotte, e le stellette modificate, e andare a vedere dove è successo è un gioco che appassiona sempre, edizione dopo edizione, i fan del Dizionario.
Di un Dizionario che, al momento, rimane fedele alla sua natura cartacea, e che non prende in considerazione le serie tv (è per sempre il "Dizionario dei film"), con una sola, notevole eccezione: Twin Peaks. Il ritorno, che lo stesso Lynch aveva definito "un film in 18 parti", e che è presente nel Mereghetti 2019 con una scheda curata da Andrea Pirruccio e Michele Innocenti.

Paolo Mereghetti presenterà il suo Dizionario dei film 2019 a Roma domani, martedì 4 dicembre, alla Libreria Feltrinelli Appia alle 18, in compagnia di Valerio Mastandrea e Enrico Vanzina; e a Milano lunedì 10 alle 18:30 alla Feltrinelli Piemonte.



Federico Gironi
  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Lascia un Commento
Lascia un Commento