News Cinema

Il film da BioShock è saltato per volere degli autori

L'Irrational/2K ha preferito sorvolare


Non capita spesso, nel mondo degli adattamenti da videogioco a lungometraggi cinematografici, d'incontrare delle prese di posizione creative da parte degli autori originali del gioco. Ci fa molto piacere quando accade: Ken Levine, autore con l'Irrational Games e la 2K Games della saga videoludica di BioShock (tra poco l'uscita del nuovo BioShock Infinite), ha fatto valere il suo diritto di veto di fronte a un'impasse. 


In origine infatti il regista Gore Verbinski si era interessato alla trasposizione, con l'intenzione di ricavarne un blockbuster da 200 milioni di dollari, violento e vietato ai minori. Una chiave di lettura coerente con l'esplorazione di una città sottomarina distopica, i cui abitanti sono mutati a furia di continui esperimenti genetici. La Universal però, scottata dal risultato tiepido ottenuto da Watchmen, costoso e appunto vietato ai minori, ha rilanciato con un adattamento da 80 milioni, che Verbinski ha rifiutato.

Levine e i suoi non si sono però mai intesi con il nuovo pretendente regista, Juan Carlos Fresnadillo. "La Universal allora mi ha detto: se vuoi segare il progetto, segalo. E io l'ho segato." Massimo rispetto.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming