News Cinema

Il cinema resiste nel mondo: I Croods 2, Fino all'ultimo indizio, Soul

17

Anche se da noi le sale sono chiuse, nel mondo numeri registrati da film come Fino all'ultimo indizio con Denzel Washington, I Croods 2 e persino Soul nei mercati asiatici ci mostrano che l'esperienza della sala è viva.

Il cinema resiste nel mondo: I Croods 2, Fino all'ultimo indizio, Soul

I cinema in Italia e nella maggior parte del mondo sono chiusi: lo sappiamo, e ne soffriamo da un punto di vista psicologico così come naturalmente economico, eppure prevedere a breve termine la morte dell'esperienza in sala in favore dello streaming è assai prematuro, come ci dimostra l'esito al boxoffice di tre film nei mercati mondiali in cui le sale sono rimaste aperte: Fino all'ultimo indizio con Denzel Washington, I Croods 2 e, non è una provocazione, persino Soul della Pixar. Andiamo per ordine.

Fino all'ultimo indizio con Denzel Washington parte bene al boxoffice USA

Si potrebbe facilmente sminuire la performance al boxoffice americano del thriller Fino all'ultimo indizio con Denzel Washington, Rami Malek e Jared Leto: alla partenza ha registrato 4.800.000 dollari negli USA (7.600.000 dolllari contando anche le cifre nel resto del mondo), però il dato è più interessante se lo si contestualizza. The Little Things, questo il titolo originale, è infatti un film Warner Bros., quindi negli States è stato reso disponibile in parallelo sia in sala sia sul servizio di streaming proprietario della major, HBO Max, strategia molto discussa nell'ultimo mese. Nonostante i nomi coinvolti, non è un blockbuster ed è il tipo di film "medio" da 30 milioni di dollari di budget che molti analisti davano già in difficoltà nei cinema, ancora prima dell'apocalisse Covid-19. Pura carne da streaming sulla carta, invece...
Non siamo ingenui: sappiamo che per rientrare nei costi in condizioni normali dovrebbe incassare sui 60 milioni di dollari, cosa che al 90% non accarà in questa circostanza, e la Warner ha confermato che è stato il film più visto su HBO Max nel fine settimana, però la sua relativa vitalità al botteghino non era affatto scontata.

I Croods 2, il raggio di sole al boxoffice nell'epoca del Coronavirus

Senza fanfara e in sordina, I Croods 2: Una nuova era della DreamWorks Animation targato Universal è un altro di quei baluardi che sorregge le sale in trincea per il Coronavirus: realizzato con un budget accorto sui 65 milioni di dollari, al momento il sequel del film animato è riuscito in un paio di mesi a toccare i 144 milioni d'incasso nel mondo, rientrando quindi nei costi solo con la sua distribuzione cinematografica! Un successo da record, da un anno a questa parte. E il raffronto con la disponibilità streaming vale anche in questo caso: è un film Universal, che seguendo la sua diversa strategia, dopo due settimane di esclusiva cinematografica, in accordo con gli esercenti, lo ha reso disponibile anche in PVOD (cioè a noleggio per ora molto costoso sui 20 dollari) su varie piattaforme, compresa quella proprietaria negli USA, Peacock. Una mossa di equilibrio che è stata premiata dai fatti. Leggi anche La Universal e la sua rivoluzione tra sala e streaming: segna il futuro?

Soul della Pixar si è difeso bene al botteghino

No, non c'è un refuso. La decisione della Disney di spostare su Disney+ l'utima fatica Pixar, quel Soul di Pete Docter che ci ha fatto ancora una volta commuovere, è stata accolta con molte polemiche, ma va notato che non è una strategia che ha riguardato proprio tutto il mondo. Il film animato è stato distribuito infatti nelle sale dei paesi che non le hanno chiuse, cioè Arabia Saudita, Emirati Arabi, Ucraina, Sud Africa, Croazia, Taiwan, Russia, Sud Corea, Singapore, Vietnam, Thailandia, Malesia, Filippine, Nuova Zelanda e naturalmente Cina (solo lì ha rastrellato 48.250.000 dollari). Esiste perciò un totale degli incassi cinematografici mondiali per Soul e ammonta finora a 85.200.000.  Dubitiamo che la Disney guardi più gli introiti normali di Soul, avendo deciso di reinvestirlo come volano promozionale per la lanciatissima piattaforma Disney+, e il film rimane lontano dal coprire i costi di un prodotto hollywoodiano di questa fattura (che pare si aggirino sui 150 milioni), eppure il responso suggerisce potenzialità che la malinconia di questi mesi potrebbe aver reso più difficili da ricordare e captare. Leggi anche Pixar, Pete Docter parla del futuro della casa mentre Soul parte bene al boxoffice cinese

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming