News Cinema

Il boxoffice del weekend premia Si accettano miracoli e American Sniper

114

Alessandro Siani mantiene la prima posizione, ma Clint lo supera in media per sala

Il boxoffice del weekend premia Si accettano miracoli e American Sniper

Il primo posto, nella classifica del boxoffice del weekend italiano, è abbastanza scontato: Si accettano miracoli di e con Alessandro Siani conferma la prima posizione del giorno di Capodanno, totalizzando 7.100.000 euro.

American Sniper di Clint Eastwood, interpretato da Bradley Cooper, uscito sempre a Capodanno, si assesta sui 5.600.000, ma va notato che la sua media per sala di ben 11.570 euro è appena più alta di quella di Siani, 11.430, con 140 sale in meno.
Risale dal quarto al terzo posto il cartoon Disney delle feste, Big Hero 6, che ha incassato 1.670.000 euro e ha raggiunto finora i 7.660.000.

Quarta posizione per l'apprezzatissimo The Imitation Game con Benedict Cumberbatch e Keira Knightley: il suo 1.660.000 euro sembra debole in assoluto, specialmente con quella concorrenza, ma la media per sala in altri momenti sarebbe di tutto rispetto, perché si parla di 6.300 euro.
Casca bruscamente dal primo al quinto posto, com'era fisiologicamente inevitabile dopo una performance notevole, Il ricco, il povero e il maggiordomo di Aldo, Giovanni e Giacomo: a questo giro porta a casa solo 1.480.000, per un totale ormai granitico di 12.320.000.

Da notare che il Big Eyes di Tim Burton, tra le uscite della settimana, non ha superato l'ottava posizione, incassando 1.115.000 euro.




Clicca qui per consultare il box office completo del weekend



  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming