News Cinema

I migliori film in streaming dell'icona anni '80 Kim Basinger

8

L'attrice premio Oscar per L.A. Confidential compie oggi 66 anni. Ecco il nostro omaggio con i cinque film in streaming che ne hanno impreziosito la carriera.

I migliori film in streaming dell'icona anni '80 Kim Basinger

Per chi ha attraversato il cinema degli anni ‘80 seduto al buio di una sala cinematografica Kim Basinger ha rappresentato una delle icone più fulgide di quel periodo. Esplosa nel 1985 come sex-symbol grazie a 9 Settimane e ½ di Adrian Lyne - non disponibile in streaming -  l’attrice ha lottato per anni al fine di scrollarsi di dosso tale stereotipo e dimostrare di essere in possesso di qualità di interprete che andavano oltre quelle estetiche. Un percorso che le ha fruttato risultati alterni fino alla seconda metà del decennio successivo, quando un cineasta anche lui sottovalutato come Curtis Hanson le ha regalato due ruoli riempiti con pienezza, profondità psicologica e l’immancabile presenza scenica. Ripercorriamo dunque la carriera di Kim Basinger, che oggi festeggia i suoi 66 anni, attraverso suoi i cinque film in streaming più importanti. Buona lettura.

L’icona Kim Basinger e i suoi Top 5 film in streaming

  • Il migliore
  • Batman 
  • Analisi finale
  • L.A. Confidential
  • 8 Mile

Il migliore (1983)

L’affascinante parabola sul baseball diretta da Barry Levinson impone Kim Basinger all’attenzione di Hollywood grazie a un piccolo ruolo che ne esalta la bellezza e il candore. Accanto a lei un gruppo di grandi interpreti come Glenn Close, Robert Duvall, Barbara Hershey, Richard Farnsworth e ovviamente il grande protagonista Robert Redford, qui in uno dei ruoli “all american” della sua carriera. Improntato come un grande affresco “classico”, Il migliore possiede invece molte zone oscure che lo rendono un film più cupo e pessimista di quanto la magnifica confezione non mostri in un primo momento. Disponibile su Chili, Google Play, Apple Itunes.

Batman (1989)

Scelta da Tim Burton per interpretare Vicky Vale, la giornalista che diventa oggetto amoroso di Michael Keaton/Bruce Wayne/Batman, Kim Basinger sopperisce con la sua notevole presenza scenica all’evidente mancanza di alchimia con l’attore protagonista. Paradossalmente va molto meglio con l’antagonista Jack Nicholson, un Joker da leggenda. Batman ha ricreato il concetto di blockbuster, aprendo la strada ai cinecomic futuri. Eppure rimane un film molto distante dalla maggior parte di essi, con un’anima artigianale precisa ed esteticamente personale. Un film che soffre della doppia anima megaproduzione/progetto personale, ma possiede così tante scene magnifiche da rimediare pienamente ai propri difetti. Disponibile su Rakuten TV, Chili, Google Play, Infinity, Apple Itunes, TIMVision.

Analisi finale (1992)

Omaggio dichiarato ed efficace al cinema di Alfred Hitchcock, questo thriller psicologico inizia a dimostrare le capacità di attrice della Basinger, alle prese con un personaggio complesso e sfaccettato,  che l’attrice interpreta con efficacia. Analisi finale ha nel proprio cast altre due icone di quel periodo come Uma Thurman e soprattutto Richard Gere, altro attore che per decenni anni ha dovuto combattere con il preconcetto di “bello senz’anima”. Film di genere molto gradevole e con un paio di scene dalla tensione garantita. Alla regia Phil Joanou, quello del cult-movie Stato di grazia con Sean Penn e Gary OldmanDisponibile su Chili, Google Play. 

L.A. Confidential (1997)

La meritata consacrazione per la Basinger arriva con l’Oscar come miglior attrice non protagonista in uno dei migliori film del decennio, un noir in costume potente nella narrazione ed elegante nella messa in scena. L.A. Confidential rappresenta il miglior Curtis Hanson, artigiano con una visione personalissima di cinema capace di realizzare film diversi tra loro ma ugualmente preziosi. Il suo adattamento da James Ellroy è smagliante, sfaccettato, ambiguo, irresistibile. Nel cast anche Russell Crowe, Kevin Spacey, Guy Pearce e James Cromwell. Film portentoso. Disponibile su Rakuten TV, Chili, Google Play, Infinity, Amazon Prime Video.

8 Mile (2002)

Ancora Curtis Hanson concede alla Basinger la chance di interpretare un ruolo lontanissimo dalla sua icona glamour, quello di una madre che preferisce i suoi fidanzati occasionali al suo dovere di madre. Suo figlio è un intenso e coinvolgente Eminem, protagonista di un film vibrante e magnificamente confezionato dalla fotografia di Rodrigo Prieto. 8 Mile è il miglior dramma di inizio millennio, una storia di redenzione che passa prima attraverso l’accettazione della propria natura. Un film complesso e struggente, scritto e diretto con enorme padronanza del mezzo-cinema. Oscar alla canzone Lose Yourself. Cult movie doloroso. Disponibile su Rakuten TV, Chili, Google Play, Apple Itunes, Netflix, TIMVision, Amazon Prime Video.

Questi i migliori film della carriera di Kim Basinger, a cui vogliamo però aggiungere anche il dramma intenso e toccante Follia d’amore, di cui è protagonista insieme a Sam Shepard. Alla regia Robert Altman, che volle l’attrice anche nel suo film corale Pret-a-Porter. E se Altman ti chiama due volte a lavorare con lui, significa che il tuo spesso di interprete è stato riconosciuto...

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming