I migliori film del 2018 secondo i Cahiers du cinéma: ci sono P.T. Anderson, Lars Von Trier e Steven Spielberg

- Google+
6
I migliori film del 2018 secondo i Cahiers du cinéma: ci sono P.T. Anderson, Lars Von Trier e Steven Spielberg

Immancabili come ogni fine anno, iniziano a fioccare le classifiche relative ai migliori film visti negli ultimi dodici mesi.
Ad aprire le danze sono i Cahiers du cinéma, la storia rivista di critica francese che ha annoverato tra i suoi collaboratori personaggi del calibro di Éric Rohmer, Jacques Rivette, Jean-Luc Godard, Claude Chabrol e François Truffaut.
Va da sé, quindi, che quella pubblicata dai Cahiers è una Top 10 del 2018 très cinéphile, dove a farla da padroni sono titoli e autori che da noi in sala non ci arrivano proprio, e che sono visti invece nei principali festival internazionali. Con alcune eccezioni, certo, ma nemmeno eccessivamente significative nell'ottica cinefila (non dimentichiamo che i Cahiers furono quelli che legittimariono criticamente un certo Alfred Hitchcock).

Questa, comunque, è la Top 10 dei migliori film del 2018 secondo i Cahiers di cinéma:

1. The Wild Boys (Bertrand Mandico)
2. Coincoin and the Extra-Humans (Bruno Dumont)
3. Il filo nascosto (Paul Thomas Anderson)
4. Burning (Lee Chang-dong)
5. Paul Sanchez est revenu! (Patricia Mazuy)
6. The Post (Steven Spielberg)
7. On the Beach at Night Alone (Hong Sang-soo)
8. The House That Jack Built (Lars von Trier)
9. Summer (Kirill Serebrennikov)
10. Treasure Island (Guillaume Brac)



Federico Gironi
  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Lascia un Commento
Lascia un Commento