News Cinema

I dinosauri e l'animazione : un rapporto mai estinto

1

Prendiamo spunto da A spasso con i dinosauri per una riflessione storica

I dinosauri e l'animazione : un rapporto mai estinto

Questi giorni in sala apparirà A spasso con i dinosauri, lungometraggio che fonde riprese dal vero e animazioni in CGI, ibridando una narrazione classica con una simulazione di realismo che ricorda i documentari.

C'è un filo indissolubile che per qualche ragione lega l'arte dell'animazione agli estinti animali. In tanti ritengono che addirittura il primo cartoon (almeno tecnicamente vicino al modo in cui lo concepiamo oggi) ne veda protagonista uno: si tratta di Gertie the Dinosaur del 1914, creato dal celebre papà di Little Nemo, Winsor McCay. Quest'ultimo aveva concepito l'allegro brontosauro come parte di un numero di varietà, prevedendo di interagirvi e stupire il pubblico. Non è in realtà il primo cartoon esistente, ma il fatto che sia considerato un simbolo dell'arte animata è significativo: la successione di disegni per simulare la vita era un gioco di prestigio, e quale miglior gioco di prestigio poteva essere un incontro con una parte della nostra storia, tanto lontana nel tempo eppure tanto vicina nella sua natura animale?

Questa commistione naturale di fantasia e realismo coinvolse anche il principale sostenitore del plausibile/impossibile, Walt Disney, quando decise che sarebbe stata la Sagra della Primavera di Stravinskij ad accompagnare l'epica e tragica estinzione dei dinosauri in Fantasia (1940).

Nel 1954 l'apparizione del gigantesco cult squamoso Godzilla, nell'omonimo disaster movie di Ishiro Honda, ripercorre quell'equilibrio perturbante tra minaccia apocalittica e concretà riconoscibile animalità: d'accordo, Godzilla non è propriamente un dinosauro (è un "Kaiju", una "strana creatura", appunto) ed è un costume su un attore, ma è la sua somiglianza con gli atavici lucertoloni a stimolare il retrogusto malinconico della sua tragica avventura. La stessa suggestione che ha mosso le interpretazioni animate di quest'idea.

Trent'anni dopo, le avventure infantili, tragiche e delicate del dinosauro Piedino conquistavano un pubblico di bambini, che una volta cresciuti hanno continuato ad amare Alla ricerca della valle incantata (1988) di Don Bluth, un lungometraggio prodotto da George Lucas e Steven Spielberg. Il realismo rimane sullo sfondo, ma la suggestione degli animali lontani nel tempo potenzia la forza fiabesca del racconto.



Proprio Steven Spielberg, forse rifacendosi più alla "tendenza Melies" del cinema, ha capito che i primi anni Novanta erano un buon momento per ridefinire le aspettative percettive del pubblico verso l'arte cinematografica. E guardacaso, usa i dinosauri. Le pionieristiche quanto stupefacenti animazioni in CGI di Jurassic Park (1993) furono in grado di rivaleggiare e superare per dinamismo ed elasticità gli animatronics di Phil Tippett. Come nel 1914, i dinosauri erano stupore. Stupore, e non semplice svago. Lo capì bene lo stesso Spielberg, quando nello stesso anno provò a produrre il cartoon umoristico We're Back - Quattro dinosauri a New York, flop ancora più micidiale se calcoliamo che il pubblico era ben predisposto verso quel tipo di protagonista.

Nel 2000, dopo anni di lavoro, ancora la Disney anticipò l'idea di A spasso con i dinosauri: Dinosauri venne infatti realizzato con la stessa commistione di riprese dal vero per gli ambienti e computer grafica per le enormi bestie, non riuscendo però a rinunciare a una spiazzante (e inquietante) sincronizzazione labiale con gli attori che davano la voce ai dinosauri. La storia era banale, ma la ricerca dell'illusione, con una miscela di verità scenografica e finzione narrativa, sono il manifesto di un matrimonio tra stupore e storia che i dinosauri al cinema e nell'animazione continuano a incarnare.



  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming