News Cinema

Guida ai film delle Feste

Sono numerosi, e molto eterogenei fra di loro, i film che usciranno nelle sale nelle settimane delle Feste di fine anno. Noi li abbiamo raccolti e riassunti per voi, per meglio farvi orientare e per scegliere quel che più preferite.


Sono numerosi, e molto eterogenei fra di loro, i film che usciranno nelle sale nelle settimane delle Feste di fine anno. Noi li abbiamo raccolti e riassunti per voi, per meglio farvi orientare e per scegliere quel che più preferite.

 

Astro Boy

Trasposizione cinematografica del primo manga giapponese datato 1952, il film d'animazione di David Bowers propone un connubio intrigante tra il rispetto dell'estetica dell'originale e l'aggiornamento ai ritmi delle produzioni contemporanee. Il risultato è discontinuo ma possiede comunque una sua originalità. E per una volta il doppiaggio, firma di "nomi illustri" come Silvio Muccino, Carolina Crescentini e il Trio Medusa, merita di essere segnalato per la sua buona riuscita.      (a.e.)

 

Il canto delle spose

Storia di crescita e amicizia tutta al femminile, ambientata nella Tunisia del 1942 tra guerra, la Francia di Vichy e le aberrazioni del nazismo. Scritto e diretto da Karin Albou, già autrice de La Petite Jerusalem, Il canto delle spose è il film per chi, anche a Natale, al cinema preferisce comunque l'impegno al disimpegno. 

 

Io & Marilyn

Arrivato alle soglie di una vera e propria crisi sentimentale, Gualtiero trova inaspettato aiuto nel fantasma di Marilyn Monroe, che lo aiuterà a riconquistare la famiglia perduta. Il tentativo di Leonardo Pieraccioni di passare ad una commedia più adulta e riflessiva avrebbe avuto bisogno di una sceneggiatura di ben altra consistenza.      (a.e.)

 

La Principessa e il Ranocchio

La Walt Disney cerca di differenziarsi dallo strapotere della CGI, tornando non solo alla grafica bidimensionale disegnata a mano, ma anche ad una concezione di cartoon musicale che sembrava commercialmente defunta con gli anni Novanta. Una sfida sullo sfondo di New Orleans, con canzoni di Randy Newman, romanticismo, humor, tanti comprimari e diverse buone idee, assemblata dai veterani John Musker & Ron Clements.     (d.m.)

 

Natale a Beverly Hills

Natale al cinema in Italia è Natale con Neri Parenti e Christian De Sica, Natale col (cine)panettore, Natale in giro per il mondo. Questa volta De Sica e compagnia partono alla volta del quartiere più ricco e posh di Los Angeles, Beverly Hills, ma le dinamiche sono quelle note e familiari. 

 

Amelia

Mira Nair porta al cinema la vita, i drammi e i successi personali, le imprese di Amelia Earhart, pioniera dell'aviazione (al femminile). Un biopic dall'impostazione ipertradizionale, interpretato dalla due volte premio Oscar Hilary Swank, Richard Gere, Ewan McGregor. Grande sfarzo nei costumi e nelle ricostruzioni, tanta retorica e sentimentalismo a buon mercato.

 

Brothers

Quando Sam rimane disperso e ritenuto morto nel corso di una missione in Afghanistan, lo scapestrato fratello Tommy si prende cura della sua famiglia, finendo per innamorarsi, ricambiato, della cognata Grace. Ma Sam ritorna... Remake indiretto di Non desiderare la donna d'altri di Susanne Bier, il film diretto da Jim Sheridan si appoggia alle interpretazioni dei protagonisti: Tobey Maguire (nominato ai Golden Globe), Jake Gyllenhaal e Natalie Portman. Per chi cerca emozioni forti e tormentate.

 

Piovono polpette

Terza fatica della Sony Pictures Animation dopo Boog & Elliott e Surf's Up, l'avventura del giovane scienziato-nerd Flint è una gioia per gli occhi, non solo grazie alla proiezione 3D. Mentre su un'isola piove cibo di ogni tipo grazie ad una stramba invenzione, si riscopre la gioia del cartoon pieno zeppo di gag amabilmente gratuite e visivamente fantasiose. Ritmo forsennato, grafica retrò e un imperdibile uragano di spaghetti con polpettine.     (d.m.)

 

Sherlock Holmes

Guy Ritchie e la Warner azzerano e ristartano l'immaginario legato al più celebre investigatore del mondo. Il loro Sherlock Holmes è un cocktail tra quello nato sulle pagine di Conan Doyle, lo James Bond più contemporaneo e il dottor Gregory House, il film mescola al suo interno azione, avventura, umorismo ed ironia. Più che la trama giallo-esoterica e i momenti più adrenalinici, spicca però il legame tra Holmes e Watson, ben scritto e ottimamente supportato da Robert Downey Jr. e Jude Law, entrambi in gran forma e capaci di trovare un'ottima alchimia.   (f.g.)

 

Arthur e la vendetta di Maltazard

L'undicesimo film diretto da Luc Besson (quello che di fatto infrange la "promessa" del francese di smettere a quota dieci) è il sequel del precedente Arthur e il popolo dei Minimei. Questa volta il nostro eroe deve tornare nel magico mondo dei Minimei per salvare l'amata Selenia, ma dovrà anche fare i conti con le trappole del perfido Maltazard.

 

Hachiko - il tuo migliore amico

Lasse Hallström si ispira ad una storia realmente accaduta per raccontare del legame fortissimo e profondo tra un uomo e il suo cane. Protagonista, oltre al cane, un Richard Gere sempre più vittima di una deriva buonista e sentimentaleggiante. Per amanti dei migliori amici dell'uomo. 

 

Il riccio

Tra le abbuffate di immagini ipercaloriche proposte dagli altri film delle feste, arriva nelle sale un raffinato e perfetto digestivo, uno di quei piccoli film che parlano al cuore, di cose e persone vere. Si tratta de Il riccio, tratto dal bestseller di Muriel Barbery "L'eleganza del riccio", che mantiene intatto lo spirito di un libro che ha conquistato milioni di lettori.    (d.c.)

 

Io, loro e Lara

Altro punto fermo delle Feste di Fine anno al cinema in Italia è oramai il consueto appuntamento con Carlo Verdone che si aspetta all'alba del nuovo anno. Questa volta l'attore e regista interpreta un prete missionario che lascia l'Africa per tornare a Roma dove spera di risolvere la sua crisi spirituale, incrociando però la sua strada con quella di una ragazza misteriosa e dalla doppia vita che ha le splendide fattezze di Laura Chiatti.

 

Rec 2

Il sequel di Balaguerò e Plaza parte esattamente laddove si era fermato l'originale. Rispetto al predecessore, Rec 2 presenta le stesse dinamiche in POV ricalca situazioni e vicende ma implementano l'aspetto demoniaco e si apre a suggestioni videoludiche e persino all'ironia e all'umorismo. L'equalizzazione generale del film vede abbassarsi i livelli della pura suspense ed alzarsi quelli dell'azione, ma dei sani spaventi non mancano.

 


Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming