Gore Verbinski racconta la Corea del Nord

- Google+
1
Gore Verbinski racconta la Corea del Nord

Mentre attende l'uscita in sala, prevista per l'estate, di The Lone Ranger, Gore Verbinski si preparara a lanciarsi in una nuova avventura cinematografica che lo porterà a svelare i misteri e le contraddizioni di un paese che sul grande schermo è stato raccontato ben poco: la Corea del Nord. La New Regency avrebbe infatti acquistato per lui i diritti di Pyongyang, una graphic novel autobiografica scritta da Guy Delisle.

Fumettista franco-canadese, nel 2001 Delisle trascorse due mesi in Corea del Nord per supervisionare l'animazione di una serie televisiva per bambini. Impossibilitato ad andare in giro per il paese, ebbe modo di studiarne usi, costumi e cultura e di visitarne attentamente la capitale Pyongyang. La sceneggiatura del film è stata affidata a Steve Conrad, che si è inventato per l'animatore protagonista un'accusa di spionaggio.

Se la graphic novel è stata paragonata a Persepolis di Marjane Satrapi per la sua delicata e profonda descrizione di un contesto politico difficile, sembra che la sua versione cinematografica accorderà la preferenza a toni da commedia nera.



Carola Proto
  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Lascia un Commento
Lascia un Commento