News Cinema

Golden Globes 2018: sul red carpet è total black

69

Contro le molestie sessuali le star di Hollywood scelgono di vestirsi di nero.

Golden Globes 2018: sul red carpet è total black

Lo hanno detto e lo hanno fatto, anche quelle che avrebbero voluto indossare abiti in colori pastello o affidarsi all'eleganza chic e classica del blu. A sostegno della neonata organizzazione Time's Up e del movimento #MeToo, le donne di spettacolo di Hollywood hanno rispettato in dress-code suggerito da Reese Witherspoon, Tracee Ellis Ross, Rashida Jones, Brie Larson e Tessa Thompson in un video che ha fatto il giro del mondo e hanno sfilato sul red carpet vestite di nero, un nero che nella haute couture è certamente sinonimo di eleganza e di fascino fatale (e che Coco Chanel reputava il colore più chic di tutti), ma che nel caso della cerimonia di assegnazione dei premi della stampa estera della Mecca del cinema significava lutto, perché ogni molestia sessuale provoca in fondo una piccola morte.

A optare per il nero, nel pomeriggio del 7 gennaio presso il Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills, sono stati anche gli uomini. Alcuni hanno addirittura rinunciato al bianco della camicia dello smoking, primi fra tutti Ewan McGregor, Ricky Martin, Bob Odenkirk e Justin Timberlake. Ad accompagnare quest'ultimo, la moglie Jessica Biel, già eletta regina della passerella per la sua bellezza mozzafiato, per un abito bustier con scollo a cuore firmato Christian Dior e per un rossetto fucsia già diventato virale su Instagram. Certo, c'è stato un gran parlare dei modelli scelti dalle star – dall'abito Gucci in satin di Margot Robbie al vestito in velluto di Armani Privè di Jessica Chastain passando per le trasparenze di Halle Berry e Kate Hudson e la sobrietà elegante di Alicia Vikander - ma sul tappeto rosso la domanda che è stata rivolta a divi e divine non era più "cosa indossi?" ma "perché lo indossi?".

Fra le più orgogliose rappresentati di un movimento che si sta facendo sempre più imponente, l'immensa Meryl Streep, che già lo scorso anno, nella sua arringa contro Donald Trump, si era imposta come la donna più "politica" dei Golden Globes. Fra le otto stelle che si sono lasciate accompagnare alla cerimonia da importanti attiviste, l'attrice ha dichiarato: "Ci sentiamo incoraggiate a darci man forte riunendoci in una fitta schiera nera".

Se Michelle Williams, sfilando sul red carpet, ha sottolineato quanto sia necessario che le donne che hanno figlie femmine insegnino loro a proteggersi in un mondo in cui ci sono discriminazione e minaccia di abuso e Sarah Jessica Parker si è detta felice del polverone sollevato dallo scandalo Weinstein che sta sensibilizzando sempre di più l'opinione pubblica, Sam Rockwell guarda con ammirazione a quante hanno avuto il coraggio di dire basta. Altri, invece, hanno parlato dei loro film preferiti e dell'emozione di una possibile vittoria o dei ruoli per cui sono stati candidati. I più teneri erano i giovani interpreti di Stranger Things, alla loro prima cerimonia di premiazione dei Golden Globes.

Nelle ore immediatamente successive alla cerimonia di premiazione, sono state stilate innumerevoli classifiche dei look più belli, delle acconciatre migliori, delle mise più eleganti, dei gioielli più scintillanti. A noi è piaciuta molto Claire Foy. La più radiosa ci è semnbrata senz'altro Emma Stone, la più sexy Halle Berry, la più fatale Margot Robbie. E il più bello? Forse Chris Hemsworth.

Un post condiviso da Golden Globes (@goldenglobes) in data:

Luckily there’s no showdown on the #GoldenGlobes Red Carpet for @battleofthesexesmovie stars Emma Stone and Steve Carrell!Un post condiviso da Golden Globes (@goldenglobes) in data: Gen 7, 2018 at 4:38 PST

Un post condiviso da Golden Globes (@goldenglobes) in data:

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo