Godzilla nella preistoria al suo primo incontro con l’umanità?

-
62
Godzilla nella preistoria al suo primo incontro con l’umanità?

Se non hai un saga non sei nessuno, nel cinema dei grandi numeri di oggi, e se hai una saga e non pianifichi un universo non ti va molto meglio. Marvel insegna. 

Allora non stupisce che si spinga sull’acceleratore del MonsterVerse, incentrato sui due mostri, Godzilla e King Kong. Il primo film è del 2014, intitolato semplicemente Godzilla, seguito poi da Kong: Skull Island nel 2017. Il terzo capitolo arriverà nelle nostre sale il 30 maggio col titolo Godzilla II - King of the Monsters, mentre tra 12 mesi sarà la volta di Godzilla vs. Kong. È tutto un pianficare con anni di anticipo, quindi, come dimostrato in queste ore anche dal foglio con le uscite previste dalla concorrente Disney per i prossimi anni. Pianificazioni quinquennali e più che sanno di altre epoche, applicate al cinema seriale e industriale. Il tutto aiuta a ottimizzare costi e risorse. King of Monsters, diretto da Michael Dougherty, presenterà il mitico kaiju (mostro della fantascienza giapponese) e King Kong sempre più vicini allo scontro frontale e diretto. 

Parlando di mostri, perché non andare molto indietro nel tempo e mostrarceli addirittura in epica preistorica, in questo modo creando un nuovo immaginario che sostituisca la distruzione iconica delle metropoli contemporanee? Magari Godzilla contro le Piramidi? Sembrerebbe proprio l’intenzione per il futuro di Michael Dougherty. “Mi piace l’idea di tornare indietro nel tempo e raccontare storie di creature di ere differenti. Skull Island era ambientato negli anni ’70, ma personalmente vorrei fare Godzilla A.C., andare indietro nell’antichità e vedere veramente il mondo alla Ray Harryhausen in cui gli uomini primitivi dovettero sopravvivere con queste creature. Potremmo vedere il primo incontro dell’umanità con Godzilla.”

Vi stuzzica l’idea? Senz’altro molto dipenderà dal risultato di Godzilla II - King of the Monsters. Il film presenta nel cast Kyle Chandler, Vera Farmiga, Bradley Whitford, Millie Bobby Brown, Sally Hawkins, e molti altri. Come detto, uscirà nelle sale il prossimo 30 maggio 2019.



Mauro Donzelli
  • giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Lascia un Commento
Lascia un Commento