News Cinema

Gifted: i bambini prodigio che il cinema ci ha fatto conoscere negli ultimi anni

24

In attesa dell'uscita del film con la piccola Mckenna Grace, scopriamo anch gli altri "talenti in erba" del grande schermo.

Gifted: i bambini prodigio che il cinema ci ha fatto conoscere negli ultimi anni

Da un lato un potenziale formidabile da coltivare e mettere a frutto, dall'altro la prospettiva della serenità di una vita "ordinaria": è il conflitto alla base del film Gifted - Il dono del talento, diretto dal regista di 500 giorni insieme e The Amazing Spider-Man, Marc Webb, e in uscita il 1° novembre nelle sale italiane.

Gifted vede come protagonisti la superstar Chris Evans e l'undicenne Mckenna Grace, nata in Texas nel 2006 ma già in grado di vantare un'intensa e brillante carriera nel mondo del cinema e della televisione. La Grace interpreta il ruolo di Mary Adler, una bambina di sette anni che, fin dai suoi primi giorni di scuola, dà prova di un talento stupefacente per la matematica, un dono che già possedeva anche sua madre. L'insegnante di Mary, Bonnie Stevenson (Jenny Slate), propone allora la sua allieva per una borsa di studio presso un importante istituto privato, ma il tutore della bambina, suo zio Frank (Chris Evans), non vuole che la nipote venga privata di un’infanzia normale. Anche Roberta (Octavia Spencer), vicina di casa di Frank e Mary, vuole che la piccola viva come tutti i bambini della sua età. Contro la decisione di Frank interviene però la nonna di Mary, Evelyn (Lindsay Duncan), dando inizio a un doloroso braccio di ferro che colpirà anche i sentimenti della giovanissima protagonista.

Accanto a Chris Evans e a Lindsay Duncan spicca dunque Mckenna Grace, considerata una delle promesse di Hollywood da tenere d'occhio. Dopo aver esordito nel 2012 in una serie per Disney Channel, Mckenna si è divisa costantemente fra il grande e il piccolo schermo, recitando in film come Independence Day - Rigenerazione e Amityville - Il risveglio, nella telenovela Febbre d'amore e in serie TV quali The Vampire Diaries e C'era una volta. Gifted le ha offerto l'occasione di mostrare il suo spessore drammatico in una parte di indubbio rilievo, mentre nei prossimi mesi la rivedremo in uno dei film più applauditi allo scorso Festival di Toronto, il dramma sportivo I, Tonya, con Margot Robbie ed Allison Janney. Oltre a Mckenna Grace, scopriamo ora altri "talenti in erba" che il cinema ci ha fatto conoscere negli ultimi anni: attori appena adolescenti che, entro qualche anno, potrebbero ambire a diventare sul serio le nuove, grandi star della settima arte.

Jacob Tremblay



Undici anni appena compiuti, Jacob Tremblay ha conquistato critica e pubblico, nel 2015, prestando il volto a Jack Newsome, un bambino che per la prima volta esce dalla "stanza" dove era stato rinchiuso fin dalla nascita dall’uomo che aveva sequestrato sua madre Joy (Brie Larson), in Room, emozionante dramma diretto da Lenny Abrahamson. La performance del piccolo attore canadese in Room ha conquistato davvero tutti, ma l’esordio di Tremblay al cinema risaliva al 2013 con I puffi 2. Quest'anno, dopo The Book of Henry, il talentuoso Jacob sarà al cinema con Wonder, la commovente storia di un bambino dal viso deforme, accanto a Julia Roberts e Owen Wilson; l’anno prossimo, invece, lo vedremo nell’horror di fantascienza The Predator e soprattutto nel dramma La mia vita con John F. Donovan di Xavier Dolan, dove avrà un ruolo da co-protagonista accanto a Kit Harrington, Natalie Portman e Jessica Chastain.

Quvenzhané Wallis



Nata in Louisiana e oggi quattordicenne, nel 2013 Quvenzhané Wallis è diventata la persona in assoluto più giovane (appena nove anni) a ricevere la nomination all’Oscar come miglior attrice: un record conquistato grazie alla sua intensa performance in Re della terra selvaggia, il fim di Benh Zeitlin in cui Quvenzhané interpreta l'irresistibile e determinata Hushpuppy. Dopo il successo a sorpresa del suo apprezzatissimo film d'esordio, la Wallis ha recitato anche in 12 anni schiavo di Steve McQueen e, nel 2014, ha affiancato Jamie Foxx e Cameron Diaz nel remake del musical Annie, ottenendo una candidatura al Golden Globe. Nel suo curriculum, anche una partecipazione a Padri e figlie di Gabriele Muccino e al progetto filmico che ha accompagnato l'album di Beyoncé Lemonade.

Finn Wolfhard



Nel corso dell’ultimo anno e mezzo la carriera di questo carismatico attore canadese, Finn Wolfhard, quattordici anni e attivo al cinema fin dal 2013, ha davvero spiccato il volo: nell'estate del 2016 lo abbiamo ammirato come protagonista, nei panni del coraggioso Mike Wheeler, di Stranger Things, la serie fanta-horror di Netflix diventata un vero e proprio fenomeno di culto. E mentre è in arrivo a breve la seconda stagione di Stranger Things, in questi giorni Wolfhard è nelle sale di tutto il mondo con uno dei maggiori campioni d'incassi dell'anno, IT, l'angoscioso horror di Andy Muschietti tratto dal romanzo di Stephen King, in cui il piccolo Finn si cala nei panni del vivace e irresistibile Richie Tozier, uno dei membri del cosiddetto "Club dei Perdenti".

Millie Bobby Brown



Sempre in Stranger Things, accanto a Finn Wolfhard e ad altri giovanissimi attori da applauso, ad attrarre un'enorme attenzione è stata la tredicenne Millie Bobby Brown, attrice inglese nata in Andalusia, che dopo aver mosso i primi passi come modella ha deciso di dedicarsi alla recitazione: a partire dal 2013 ha lavorato come guest star nelle serie TV C'era una volta nel Paese delle Meraviglie, Intruders, Modern Family e Grey's Anatomy. Nel 2016, in Stranger Things, ha incarnato la misteriosa Undici, la bambina dai poteri paranormali che stringerà amicizia con Mike e i suoi compagni: un ruolo che è valso a Millie la nomination all'Emmy Award come miglior attrice supporter. Fra due anni, invece, la vedremo sul grande schermo nel blockbuster Godzilla: King of Monsters.

Mackenzie Foy



È la "veterana" del gruppo: si chiama Mackenzie Foy, è nata a Los Angeles, fra pochi giorni compirà diciassette anni e può già vantare un curriculum da attrice navigata. Mackenzie, fin da bambina interprete di spot pubblicitari e attrice televisiva dall'età di otto anni, ha esordito al cinema nel 2011 con Breaking Dawn, penultimo capitolo della fortunatissima saga di Twilight, nella parte di Renesmee Cullen, la figlia del vampiro Edward e dell'umana Bella. Dopo gli ultimi due titoli della serie di Twilight, l'abbiamo vista in altri due film di enorme successo: nel 2013 nell'horror L'evocazione - The Conjuring di James Wan e nel 2014 nel kolossal di fantascienza Interstellar di Christopher Nolan, qui nei panni di Murphy Cooper, la figlia dell'astronauta Matthew McConaughey. Fra un anno, Mackenzie Foy sarà invece la protagonista di The Nutcracker and the Four Realms, fantasy targato Disney con Keira Knightley, Morgan Freeman ed Helen Mirren.



Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming