News Cinema

Ghostbusters: Paul Feig perde le staffe e dice vaffan... ai nemici del film

133

Il regista usa Twitter per insultare chi attacca lui e le sue attrici non senza misoginia.

Ghostbusters: Paul Feig perde le staffe e dice vaffan... ai nemici del film

Quando è troppo è troppo. Con i commenti e gli insulti volti a screditare il suo Ghostbusters al femminile, il regista Paul Feig ha raggiunto la saturazione e via twitter si è lasciato andare in un "Go fuck yourself".
Il messaggio integrale, tradotto in italiano, suona così: Avete infierito su di me e sul mio cast per mesi con misoginia e insulti. Quindi andate a farvi fottere. Buonanotte.

Nonostante sia sceso al livello dei detrattori del film, non si può non comprendere lo sfogo del regista che in vari tweet precendenti aveva tentato di contenere con le buone l'odio verso questa nuova versione di Ghostbusters scrivendo "Non sapete che cosa stiamo facendo, smettetela di insultarci e lasciateci fare il film".

Siamo senza dubbio tutti colpevoli quando giudichiamo in un film negativamente senza averlo visto e con la cultura mediatica attuale la promozione inizia con largo anticipo diffondendo clip e fotografie, contribuendo a stimolare una visione soggettiva. Meglio non dimenticare che un'opera che deve invece essere apprezzata o disprezzata soltanto nella sua integralità.

Paul Feig dovrà stringere i denti, perché la strada verso l'uscita in sala è ancora lunga. Ghostbusters arriverà nei cinema il 27 luglio 2016.



  • Giornalista cinematografico
  • Copywriter e autore di format TV/Web
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming