News Cinema

Ghostbusters 3, Jason Reitman promette: "Lo restituisco ai fan"

121

In un podcast Jason, figlio dell'Ivan Reitman autore degli originali, spiega qual è l'approccio che manterrà. Il film esce nel 2020.

Ghostbusters 3, Jason Reitman promette: "Lo restituisco ai fan"

I fan sono più tranquilli dopo il teaser trailer di Ghostbusters 3, sequel ufficiale diretto da Jason Reitman, figlio dell'Ivan Reitman regista di Ghostbusters (1984) e Ghostbusters 2 (1989). Qualcuno è ancora traumatizzato dal tentativo di reboot Ghostbusters del 2016, ad opera di Paul Feig, ma Jason ci tiene a tranquillizzare ulteriormente gli appassionati, magari preoccupati dalla sua carriera, mai incanalata in film blockbuster, bensì in produzioni indipendenti anche premiate con l'Oscar: Juno, Tra le nuvole, Young Adult, Tully, fino ad arrivare a The Front Runner, in uscita proprio questa settimana. Ecco le sue parole in un'intervista al podcast di Bill Burr.

"Non sto facendo il Juno dei Ghostbusters. Sarà una lettera d'amore per Ghostbusters, io amo questo franchise. Sono cresciuto guardandolo, mi considero il primo fan di Ghostbusters, avevo tipo sette anni quando il film è uscito e l'ho adorato. Voglio fare un film per i miei amici fan di Ghostbusters. Stiamo, in ogni modo possibile, cercando di recuperare le tecniche di ripresa originali e restituire il film ai fan."

Come esempio di questa volontà, Reitman spiega che il lettering del teaser non è stato realizzato con qualche software, ma è stato fisicamente ripreso e fotomontato come si faceva trent'anni fa. Persino il suono degli zaini protonici è ricavato dalle registrazioni originali.
Confessiamo di essere inaspettatamente incuriositi da quest'operazione: riesumare la saga ufficiale dopo il flop del reboot rimane un'impresa disperata, ma la scelta del regista è davvero particolare. Non solo è il figlio dell'autore originale (cosa che di per sè non garantisce molto, se non un legame affettivo sincero), ma si parla anche di un cineasta di assoluto rilievo, due volte nomination all'Oscar, seppur in un genere di prodotto del tutto diverso.
Comunque vada, speriamo che Bill Murray si aggiri sul set a sufficienza nei panni di Venkman (magari pure come fantasma, idea divertente di cui si vociferò anni fa). Basterebbe.
I protagonisti saranno quattro teenager, in un racconto che tuttavia "manterrà la continuity" coi lungometraggi precedenti: cosa esattamente questo significhi in termini di casting, lo sapremo avvicinandoci all'estate del 2020, quando il film uscirà. Le riprese iniziano a giugno.



  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming