Ghostbusters 3, il regista Jason Reitman: "Tutto è nato da un personaggio che mi è venuto in mente"

-
162
Ghostbusters 3, il regista Jason Reitman: "Tutto è nato da un personaggio che mi è venuto in mente"

Appena qualche giorno fa abbiamo saputo che Sigourney Weaver sarà in Ghostbusters 3, insieme ai vecchi amici. Nella speranza di saperne di più, i fan hanno ascoltato a Los Angeles, durante l'evento per i 35 anni di Ghostbusters, il regista Jason Reitman, che prende dal babbo Ivan Reitman le redini del franchise. Una scelta naturale guardando parentela e cognome, ma strana se si pensa al curriculum indipendente del regista di Juno e Tully. La stranezza era ben chiara allo stesso Jason, che ha raccontato perché abbia accettato di realizzare il film, le cui riprese non sono ancora iniziate.

"Non mi aspettavo di fare un nuovo Ghostbusters. Pensavo che sarei sempre stato questo cineasta indie che fa i film per il Sundance. Poi un personaggio è venuto da me. Una ragazzina di 12 anni. Non sapevo chi fosse o perché mi fosse venuta in mente, ma l'ho vista con lo zaino protonico in mano. E ho scritto questa storia. Una storia che si è formata in diversi anni, a dirla tutta. E' cominciata con una ragazza e all'improvviso è diventata la storia di una famiglia. E alla fine ho capito che questo film dovevo farlo, dovevo scriverlo."

Famiglia... in che senso? Sappiamo che in Ghostbusters 3 la ragazzina di cui parla Reitman sarà Mckenna Grace, e che con lei c'è il Finn Wolfhard di Stranger Things e IT, insieme a Carrie Coon che interpreta la loro mamma. Ma è normale pensare che con "famiglia" s'intenda qualcos'altro... Jason continua.

"E' un film nuovo. Parla di un nuovo gruppo di personaggi. Si ambienta in un posto nuovo, una location nuova. [...] Spero che vi unirete a me in questo viaggio, perché questi personaggi sono fantastici, non vedo l'ora di presentarveli... sono una famiglia... non posso dire altro. Non sapete quale legame abbiano con i personaggi originali. E anche loro non lo sanno ancora."

Che la location nuova sia la campagna che abbiamo intravisto nel teaser? Reitman ha confermato che la sceneggiatura è stata sottoposta a tutti i membri del cast storico, Bill Murray compreso. La curiosità è tanta. L'uscita americana è prevista per il 10 luglio 2020.



Domenico Misciagna
  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento