Genndy Tartakovsky su Hotel Transylvania 3 e il cancellato Braccio di Ferro

- Google+
41
Genndy Tartakovsky su Hotel Transylvania 3 e il cancellato Braccio di Ferro

Genndy Tartakovsky, sullo slancio del successo americano di Hotel Transylvania 2, in uscita da noi la prossima settimana, discutendo con The Wrap ha parlato di Hotel Transylvania 3, al quale non parteciperà, e del purtroppo cancellato Popeye / Braccio di Ferro, progetto che come ricorderete seguimmo qui su Comingsoon. Leggiamo cos'ha da dirci:

"Hotel Transylvania 3 lo faranno senza di me. Due bastano, ho tante altre idee, voglio esprimerle, farle uscire. Fare un sequel è sempre difficile, hai una cosa di successo e devi cercare di non rovinarla. La collaborazione è fantastica, ma a volte è dura: tu la vedi in un modo, Adam e Rob [Adam Sandler e Robert Smigel, gli sceneggiatori, ndR] in un altro. Abbiamo anche rifatto la storia di Hotel Transylvania 2 un po' di volte prima di centrarla. Nella prima stesura il cattivo era un agente immobiliare. Sono un animatore snob, mi riusciva difficile immaginare che in un grande mondo di mostri un personaggio principale fosse un agente immobiliare!"

C'è amarezza nel raccontare cosa abbia portato alla cancellazione di Popeye: "Abbiamo fatto una versione che a noi piaceva ma allo studio no. Il perché per me è ancora un mistero. Volevano fare Braccio di Ferro perché è un brand riconoscibile, io amavo il personaggio, ci sono cresciuto, c'è stata un po' di maretta. Volevano aggiornarlo tutto, ma c'è un limite a quanto puoi aggiornare Braccio di Ferro prima che non sia più Braccio di Ferro. A essere onesti, eravamo nel bel mezzo dello scandalo sugli hackeraggi e la Sony era in difficoltà. Momento sbagliato."

Per tutti i fan della sua serie 2D di culto, Samurai Jack, Tartakovsky ha anche ammesso di essere intenzionato a rivisitarla: non sa però ancora se sotto forma di lungometraggio cinematografico (in 2D? Sarebbe favoloso!) o sotto forma di miniserie per la tv, dove il personaggio ha i natali.

Questa era la clip di prova per Popeye che Tartakovsky realizzò col team Sony Pictures Animation nel 2014.



Domenico Misciagna
  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Lascia un Commento
Lascia un Commento