Fuocoammare, Neruda ed Elle fuori dalla lista dei nove film stranieri in corsa per l'Oscar 2017

-
57
Fuocoammare, Neruda ed Elle fuori dalla lista dei nove film stranieri in corsa per l'Oscar 2017

E' stata diramata l'ultima preselezione di nove titoli che si contenderanno la nomination all'Oscar 2017 per il miglior film straniero, e successivamente la statuetta. Partiamo subito con l'attestare che purtroppo Fuocoammare di Gianfranco Rosi non è entrato nell'ultimo gruppo di contendenti, nonostante fosse tra i prodotti più apprezzati. Il documentario italiano è in compagnia decisamente illustre visto che neppure Neruda di Pablo Larraín, Elle di Paul Verhoeven e Julieta di Pedro Almodóvar ce l'hanno fatta. Rimangono comunque intatte le chance per il film di Rosi di entrare nella cinquina per il miglior documentario. 

Passiamo invece a segnalare i titoli ancora in corsa. A questo punto il favorito appare essere il tedesco Vi presento Toni Erdmann di Maren Ade, che ha accolto consensi pressoché unanimi ovunque a partire dallo scorso festival di Cannes. Primo contendente adesso dovrebbe essere E' solo la fine del mondo del talento Xavier Dolan. Anche il film d'animazione svizzero La mia vita da zucchina è nei nove lavori selezionati, così come il thriller iraniano Il cliente, diretto da quel Asghar Farhadi che nel 2001 con Una separazione vinse la statuetta e fu anche candidato per la miglior sceneggiatura originale. Un altro titolo "forte" nei nove ancora in gara è il danese Land of Mine di Martin Zandlivet.

Ecco dunque la lista dei nove lungometraggi ancora possibili candidati all'Oscar per il film straniero:

- Australia, Tanna di Bentley Dean

- Canada, E' solo la fine del mondo di Xavier Dolan

- Danimarca, Land of Mine di Martin zandlivet

- Germania, Vi presento Toni Erdmann di Maren Ade

- Iran, The Salesman di Asghar Farhadi

- Norvegia, The King's Choice di Erik Poppe

- Russia, Paradise di Andrei Konchalovsky

- Svezia, A Man Called Ove di Hannes Holm

- Svizzera, La mia vita da zucchina di Claude Barras 





Adriano Ercolani
  • Critico cinematografico
  • Corrispondente dagli Stati Uniti
Lascia un Commento
Lascia un Commento