Festival di Venezia 2018: Driven di Nick Hamm è il film di chiusura

- Google+
44
Festival di Venezia 2018: Driven di Nick Hamm è il film di chiusura

A chiudere fuori concorso la settantacinquesima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia sarà Driven, il nuovo film di quel Nick Hamm che conosciamo come il regista dell'horror The Hole e dei ben più recenti Killing Bono e Il viaggio. E proprio da Il viaggio - presentato al festival lagunare nel 2016 - il filmmaker si porta dietro lo sceneggiatore Colin Bateman e l'idea di narrare una vicenda realmente accaduta.

Driven racconta infatti l'amicizia finita male fra John DeLorean, fondatore della casa automobilistica DeLorean Motor Company, e l'ex detenuto diventato informatore dell'FBI Jim Hoffman. Il primo è interpretato da Lee Pace (I guardiani della galassia), mentre il secondo ha il volto della star del Saturday Night Live Jason Sudeikis, che abbiamo visto, per esempio, in Downsizing. Del cast fanno parte inoltre Judy Greer, nei panni della moglie di Hoffman, e Corey Stoll, che impersona un agente dell'FBI. Ambientato nella California degli anni '80, il film è anche la cronaca di una fulminea ascesa e caduta e sarà proiettato in anteprima mondiale sabato 8 settembre nella Sala Grande del Palazzo del Cinema del Lido di Venezia dopo la cerimonia di chiusura, che sarà condotta, come sappiamo, dal "padrino" Michele Riondino.

A proposito della sua partecipazione al festival, Nick Hamm ha dichiarato: "Venezia è un festival entusiasmante con un pubblico incredibile. Sono insieme onorato e felice di essere nuovamente invitato a partecipare a questa pazza e incredibile avventura".

Ecco la sinossi ufficiale di Driven:

E’ il 1974 e Jim Hoffman è il classico padre di famiglia con due figli, infaticabile pilota, marito affettuoso di Ellen. Ma occasionalmente spaccia anche droga. E quando Jim viene arrestato, perché vendeva cocaina approfittando della vacanza con la famiglia, l’ambizioso agente dell’FBI Benedict J. Tisa vede l’opportunità di un successo per il Bureau, usando Jim per incastrare il suo inafferrabile fornitore. Jim ricomincia da zero in un ricco quartiere di San Diego con uno stipendio governativo, ma il suo lavoro come informatore confidenziale prende un’altra strada quando fa amicizia con il famoso vicino, l’ingegnere motorista e designer John DeLorean. Abbagliato dal carisma e dalla lungimiranza di DeLorean, Jim si trova presto nella sua cerchia più stretta, coinvolto nel lancio di una nuova iniziativa che promette di rivoluzionare l’industria americana dei motori. Tuttavia, quando il sogno di DeLorean giunge al capolinea con la sua compagnia vicina al fallimento, e Tisa non riesce in alcun modo a prendere il suo uomo, Jim si trova improvvisamente stretto fra due uomini disperati che provano in tutti i modi a raggiungere i loro obiettivi.

Diretto da Alberto Barbera, organizzato dalla Biennale di Venezia e presieduto da Paolo Baratta, il Festival di Venezia si svolgerà dal 29 agosto all'8 settembre.



Carola Proto
  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Lascia un Commento
Lascia un Commento