News Cinema

Festival di Roma 2013: Spike Jonze ci parla di Her, il suo nuovo film

Abbiamo incontrato il regista americano e raccolto per voi queste dichiarazioni, in attesa di offrirvi un video sulla folle conferenza stampa del film monopolizzata dalla follia di Phoenix.

Festival di Roma 2013: Spike Jonze ci parla di Her, il suo nuovo film

Prima della conferenza stampa che ha tenuto all'Auditorium, sede del film Festival che vede il suo Her presentato in concorso, Spike Jonze ha incontrato ristretti gruppi della stampa per parlare del film.
Noi c'eravamo.

È stato un bene, visto che nell'incontro della Sala Petrassi dove con lui erano presenti anche i protagonisti Joaquin Phoenix e Rooney Mara, di dichiarazioni sul film non ce ne sono state tante.
Monopolizzata dall'eccentrico istrionismo di Phoenix, la conferenza stampa è stata un momento di cabaret surreale, dove nessuno dei tre presenti aveva un gran ché di voglia di esser serio e dove l'attore di The Master e di Io sono qui! borbottava risposte deliranti, giocava con la Mara e con Jonze, faceva battute e spezzava il ritmo a suo piacimento.
E l'algida e splendente collega e il ridanciano Jonze, si sono adeguati in fretta a quello stile.

Domani troverete online su Comingsoon.it un video con i momenti più stralunati e divertenti di quell'incontro.
Qui, nel frattempo, vi presentiamo le dichiarazioni raccolte qualche ora prima da uno Spike Jonze più sereno, rilassato e disponibile.

“L’idea iniziale per il film risale a quando lessi un articolo, una decina d’anni fa, che parlava di una chat nella quale potevi parlare con un’intelligenza artificiale e la provai. È stato divertente, e per qualche secondo sembrava davvero rispondesse come una persona normale, ma presto mi ha rivelato la sua natura artificiale. E allora ho pensato: se l’impressione iniziale durasse più a lungo? In eterno?”

“Avremo per sempre paura di qualcosa. È nella natura umana aver paura di qualcosa; oggi abbiamo paura della tecnologia e è di questo che si occupa da sempre la fantascienza. Oggi abbiamo con la tecnologia un rapporto diverso, forse questo film non avrebbe potuto essere scritto prima. Ma io avevo intenzione di parlare di relazioni, nel film, non tanto della tecnologia.”

“Credo che il mondo stia cambiando il mondo, ma anche con il mondo cambiamo anche noi stessi. Noi cambiamo di continuo: anno dopo anno, giorni dopo giorno, diventiamo qualcosa di diverso in termini di esigenze e desideri. E se non cambiassimo ci sarebbe comunque una tensione dentro di noi, perché il non cambiare è un atto di volontà, è una scelta molto precisa. Non ho scritto il personaggio di Samantha pensando alla crescita e all’evoluzione di una tecnologia, ma pensando all’evoluzione e al cambiamento di un essere umano.”

“Parlando di me stesso, perché non posso parlare di altri, non è la mancanza di desiderio o di tempo che crea disconnessione con le altre persone: è la paura di rivelarsi. Tutti vogliamo essere visti e riconosciuti, ma per essere visti e riconosciuti dobbiamo aprirci.”

“C’è sempre stata una battaglia tra il vivere nel mondo e vivere nella nostra testa. In questo senso il divario tra reale e virtuale non è una cosa nuova. Quello che è cambiato, forse, è che oggi abbiamo bisogno di più abbracci.”

“Con la scenografia del film abbiamo cercato di dare vita a un mondo molto caldo, accogliente, affettuoso, pieno di cose carine, perché mi pare la direzione nella quale stiamo andando. Nel nostro mondo tutto è facile, la tecnologia ci rende le cose facili ma in questo contesto la solitudine e la tristezza pesano ancora di più.”

“Devo dire che è bellissimo incontrare la stampa in Italia, perché le vostre domande sono sempre così sentite e profonde e piene di sentimento. In America abbiamo più paura di parlare in maniera così esplicita di certi argomenti.”



  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming