News Cinema

Festival di Locarno 2012 - Le nostre giornate al festival cinéphile e umanista (2)

Gael Garcia Bernal e Jonnie To, grandi protagonisti in questi giorni alla 65ma edizione del celebre festival svizzero


Mercoledì 8 agosto - incontro con Gael Garcia Bernal

Gael Garcia Bernal Exellence Award Moët & Chandon © Festival del film Locarno / Sailas Vanetti

Mentre gran parte del mondo si interessa, più o meno consapevolmente alle Olimpiadi, chi sbircia, chi si improvvisa sportivo, chi ha sete di medaglie, il microcosmo del cinema qui a Locarno continua a brulicare in attesa di personaggi da ospitare e premiare.
Stasera è stata la volta di Gael Garcia Bernal, arrivato in mattinata, per ricevere il suo meritato Excellence Award e presentare il bel NO di Pablo Larrain, di cui è protagonista.
Lo abbiamo incontrato per (troppo) pochi minuti, nel verde di un bel giardino vicino alla Piazza Grande. E’ proprio un tipo alla mano Gael, che si scusa per il suo italiano “malissimo” (essendo lo spagnolo di chi lo intervista sicuramente peggiore) viriamo sull’ inglese, e sinceramente non possiamo che trovarlo “benissimo”.
Pablo Larrain, di cui l’attore aveva amato molto il suo Tony Manero, lo ha contattato 3 anni fa mentre era sul set di un film girato in Bolivia. Voleva assolutamente lui, nel ruolo del pubblicitario cileno quasi pioniere della professione, che aderendo alla famosa campagna del 1988 per il No al referendum sull’automatica rinomina di Pinochet ad altri 8 anni di governo, portò l’opposizione alla vittoria.
Quello di Gael è un personaggio in forte transizione, non completa il suo viaggio, ma, accettando di occuparsi della campagna per pura sfida personale, inizia a fare un percorso di grande apertura verso questioni (quelle sociali e politiche che affliggevano il Cile) che non aveva mai preso in considerazione.
Il lavoro di costruzione e realizzazione del film è durato a lungo, coinvolgendolo in prima persona, per le tematiche trattate e la portata di grande originalità cinematografica in esso contenuta ci dice Bernal, ma secondo lui il merito è tutto di Larrain, in fondo.
“ Pablo è un regista eccezionale, la complessità di questa storia, a cui si uniscono anche toni brillanti, mi ha affascinato, ci ho investito molto, ma il risultato è tutto merito di chi mi ha diretto, come succede quando hai a che fare con chi lavora bene”.

Giovedi 9 agosto - vento di levante

Soffia vento da oriente oggi a Locarno, e soffia forte. Sin dalle prime ore, quelle delle proiezioni per i mattinieri, lo sguardo si rivolge al cinema orientale con la presentazione del film in concorso Playback, del giapponese Sho Myake. Film onirico e esistenziale, racconta un altro viaggio nel tempo (Camille Redouble, di Noemie Lvovsky, presentato due giorni fa qui al festival aveva fatto tornare sedicenne la protagonista e regista), attraverso il quale il personaggio principale si trova ad affrontare sé stesso ed il suo avvenire.

Playback, Concorso Internazionale,from left, Jun Marakami actor, Sho Miyake director, Kiyohiko Shibukawa.© Festival del film Locarno / TiPress / Samuel Golay

Seguono altri momenti importanti con il “far east” , e con uno dei pionieri (in senso cinematografico) per esso più determinanti.
Arriverà infatti in Piazza Grande il regista Johnnie To (che incontrerà il pubblico in una conversazione aperta domani mattina), uno dei fautori del cambiamento radicale che più di 20 anni fa rivoluzionò l’idea di cinema ad Hong Kong e in Cina. Il Pardo (alla carriera) quindi stasera attende proprio lui, con i suoi quasi 40 film alle spalle.

Johnnie To, Pardo alla carriera © Festival del film Locarno / Marco Abram

Piazza Grande farà le ore piccole con la proiezione dell’adrenalinico Motorway di Soi Cheang, che si intravede come un Fast and Furious all’ennesima potenza, spietato e su di giri. Un’unità speciale della polizia, formata da assi del volante e della quale fa parte lo spavaldo Sean, porta avanti a tutta velocità giorno dopo giorno la lotta contro corse clandestine e autisti fuori legge. Immancabile lo scontro a due, la sfida all’ultimo respiro che Sean si troverà ad affrontare incontrando un vero fenomeno della pirateria di strada, l’inafferrabile Jensen.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming