News Cinema

Far East Film Fest 10 – Hideo Nakata apre l'Horror Day

I padrini della decima edizione del Far East sono due: quell’Hideo Nakata che è diventato il simbolo internazionale del J-Horror e che ha aperto ufficialmente il festival con il suo L Change the World (spin off della serie cinematografica di Death Note) ed il grande Johnnie To. In attesa che To arrivi a Udine nel fine settimana per ch...

Far East Film Fest 10 – Hideo Nakata apre l'Horror Day

Far East Film Fest 10 – Hideo Nakata apre l'Horror Day

I padrini della decima edizione del Far East sono due: quell’Hideo Nakata che è diventato il simbolo internazionale del J-Horror e che ha aperto ufficialmente il festival con il suo L Change the World (spin off della serie cinematografica di Death Note) ed il grande Johnnie To.
In attesa che To arrivi a Udine nel fine settimana per chiudere alla grande la manifestazione, a Nakata è toccato anche inaugurare la giornata che del Far East è divenuta – suo malgrado? – un simbolo: l’Horror Day, una vera e propria maratona di film dell’orrore, inteso nelle sue più diverse sfaccettature. Un Horror Day tanto amato da essere richiesto a gran voce quando qualche anno fa il Feff ne sperimentò la soppressione, ma anche assai temuto per via del basso livello qualitativo visto nelle ultime edizioni.
Un Horror Day al quale comunque si assiste col sorriso sulle labbra, spesso in un clima da Fantafestival, specie per quanto riguarda i titoli più bizzarri programmati solitamente in notturna.
Nakata quindi ha inaugurato l’horror day del 2008, con la proiezione mattutina delle ore 9, quando è stato mostrato al pubblico Kaidan, storia di fantasmi in costume ambientata nel Giappone feudale e basato sulle opere dello scrittore Sanyutei Encho. L’antefatto del film è l’assassinio da parte di un samurai di un usuraio cui doveva dei soldi, e la maledizione che questi riesce a lanciare sul suo omicida e su tutta la sua famiglia. Venticinque anni dopo, nell’allora capitale Edo, s’incontrano e s’innamorano il figlio del samurai e la figlia dell’usuraio: ovviamente i due sono ignari delle rispettive origini e ovviamente la loro unione è maledetta. Anche lei quindi è destinata alla morte, e anche lei riuscirà a lanciare sull’uomo che amava ossessivamente una maledizione riguardante ogni donna che oserà avvicinare in futuro. Da qui una lunga serie di traversie, che concluderanno nel modo più prevedibile e necessario.

Come molti dei film dell’orrore orientali, e ancor di più, Kaidan è assai più vicino ad un melò che ad un horror vero e proprio e dimostra come la corrente del J-Horror (di cui non fa parte) sia chiaramente debitrice di storie appartenenti a questa tipologia e a questa tradizione mitica e letteraria.
Rispetto alle opere più note di Nakata, The Ring e Dark Water (quest’ultimo il suo film migliore da ogni punto di vista), Kaidan conferma alcune caratteristiche del cinema di Nakata, soprattutto per quanto riguarda la dilatazione dei tempi e dei ritmi, spesso eccessiva. Solo nella seconda ora infatti Kaidan regala emozioni vicine a quelle dell’horror, con le prime apparizioni fantasmatiche e sovrannaturali, ma sempre in misura estremamente contenuta: niente bambine e niente capelli davanti agli occhi, anche se l’acqua – nel caso specifico un laghetto –giocherà nuovamente un ruolo di non secondaria importanza.
Ma come detto è ovvio che per Nakata Kaidan è un melò, attraverso il quale esplorare le ossessioni d’amore, gli slanci e gli egoismi degli amanti, attraverso l’odissea di un protagonista che nel corso della narrazione incontra e si accompagna a tante donne ma che in fondo non ne ama davvero nessuna. Restano dubbi sull’efficacia e l’utilità di una storia e di un impianto di questo genere. Un inizio soft, da ogni punto di vista, quello dell’Horror Day 2008 quindi: ma il resto della giornata, che vi racconteremo domani, promette invece radicalismo e sangue a bizzeffe. Per la felicità degli appassionati



  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming