Schede di riferimento
News Cinema

Elizabeth Banks accusa Spielberg di non aver dato spazio alle donne nei suoi film

93

Sostenitrice della parità fra i sessi, l’attrice fa una gaffe e poi si scusa pubblicamente.

Elizabeth Banks accusa Spielberg di non aver dato spazio alle donne nei suoi film

Sono anni che a Hollywood le donne del cinema - siano esse attrici, registe o produttrici - si battono per poter avere più spazio, sia alla guida di un film che all’interno delle storie che vengono raccontate, auspicando a personaggi succosi come quelli solitamente affidati agli attori maschi. Di recente qualcosa è cambiato, certo, ma la strada da fare è ancora tanta.

Ad auspicare oggi una parità fra i sessi in campo cinematografico è Elizabeth Banks, che nel discorso di accettazione del premio assegnatole durante la cerimonia degli Women in Film Crystal + Lucy Awards ha chiamato in causa un regista che, secondo lei, ha dato più spazio, in tanti anni di carriera, a chi porta i pantaloni.

Parliamo di Steven Spielberg, a proprosito del quale l’attrice avrebbe dichiarato: "Ho visto i vari Indiana Jones, Lo squalo e tutto ciò che ha fatto e mi sembra che in nessuno dei suoi film abbia affidato il ruolo del protagonista a una donna. Scusami, Steve, non volevo prendermela con te, ma questa è la verità".

Ad essere precisi, il ruolo di Goldie Hawn in Sugarland Express e quello di Whoopi Goldberg ne Il colore viola non erano esattamente comparsate, e nell’imminente The Papers la parte che ha Meryl Streep è piuttosto consistente.

Per questa evidente svista e per la determinazione - o meglio l’acredine - delle parole della Banks, le sue dichiarazioni hanno scatenato più di una polemica, facendo il giro del mondo. Così l’attrice è tornata sui suoi passi e ha sentito il bisogno di scusarsi. Lo ha fatto tramite twitter, dicendo: "Ho fatto un macello. Quando mi riferivo a Steven Spielberg, i miei commenti sui suoi film non erano giusti. Ci tengo a precisare che mi assumo la piena responsabilità di ciò che ho detto e che mi dispiace. Quando ho fatto quei commenti, parlavo dei film diretti di recente da Steven, non avevo intenzione di disconoscere l’importanza di un film iconico come Il colore viola… Coloro che hanno il privilegio e l’onore di dirigere e produrre film dovrebbero tener conto dei propri errori, che si tratti di diversità o discorsi sbagliati. Mi dispiace molto”.

Contattato da Hollywood Reporter per una replica, il portavoce del regista ha declinato l’invito. Spielberg è al lavoro e, a quanto pare, non ha tempo da perdere.



  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming