News Cinema

Dead Man Down - Il sapore della vendetta: Colin Farrell e Noomi Rapace tra botte e romanticismo

Violento revenge movie con qualche ambizione autoriale di troppo, Dead Man Down è il film d'esordio a Hollywood del danese Nils Arden Oplev, regista di Uomini che odiano le donne che vedeva la stessa Rapace nel ruolo di Lisbeth Salander. Nel cast, anche Isabelle Huppert e Terrence Howard. Co-producono i WWE Studios.

Dead Man Down - Il sapore della vendetta: Colin Farrell e Noomi Rapace tra botte e romanticismo

Azione, suspense, violenza (a mani nude e con le armi), ma anche amore e romanticismo. Sono gli ingredienti di Dead Man Down - Il sapore della vendetta, revenge movie del 2013 che vede protagonisti Colin Farrell e Noomi Rapace

La trama di Dead Man Down

Victor Lazlo (un nome che tira in ballo, un po' a sproposito il leggendario Casablanca) è un immigrato ungherese ed ex soldato delle forze speciali, divenuto il braccio destro di un importante boss della mala di New York, Alphonse Hoyt. Victor è entrato nella banda di Alphonse per vendicare la morte della moglie e della figlia, uccise proprio dai sicari dello spietato malavitoso.
La strada di Victor si incrocia presto con quella di Beatrice una ragazza francese che vive da sola con la madre nell'appartamento davanti al suo. Anche Beatrice ha sete di vendetta, da quando a causa di un incidente stradale le è rimasto parte del volto sfigurato.
Quando Beatrice coglie Victor sul fatto mentre sta uccidendo un membro della banda di Alphonse che ha scoperto il suo segreto, stringe un patto con lui: rimarrà in silenzio se Victor ucciderà il pirata della strada responsabile del terribile incidente che le ha causato la profonda cicatrice al volto. Tra loro sarà l'inizio di un rapporto intenso alimentato da una forte attrazione reciproca, e i due metteranno in atto un piano violento e catartico per ottenere la loro vendetta.

Dead Man Down: il trailer del film

Niels Arden Oplev sbarca a Hollywood (portandosi appresso Noomi Rapace)

Dead Man Down è il primo film girato a Hollywood (e comunque fuori dalla natìa Danimarca) dal regista Niels Arden Oplev, il cui nome da solo probabilmente non vi dirà molto. Oplev si era fatto conoscere mondo dei festival, con film come Portland e We Shall Overcome, ma il vero successo internazionale è arrivato con Uomini che odiano le donne, il primo film che ha portato al cinema l'omonimo romanzo di Stieg Larsson, punto d'origine della popolarissima e vendutissima serie di Millenium, quella che vede protagonisti il giornalista Mikael Blomkvist e la hacker Lisbeth Salander (il successo, va detto, è arrivato più grazie al traino della storia e dei personaggi, che per l'effettiva qualità del film).
Non a caso Oplev ha voluto nel cast, nel ruolo di Beatrice, proprio l'attrice che interpretava Lisbeth in quel film e che grazie a quel ruolo ha visto decollare - un po' inspiegabilmente - la sua carriera: Noomi Rapace.
Oplev si disse insoddisfatto della campagna promozionale del film, che a suo dire ne travisava i contenuti, e lamentò problemi di budget che gli imposero riprese frettolose e non gli permisero di chiudere il montaggio del film nella maniera desiderata.

Colin Farrell è Victor: un killer che fa la vita di un monaco

Protagonista maschile di Dead Man Down, nei panni del silenzioso e dolente Victor, è l'irlandese Colin Farrell, che è arrivato sul set del film dopo aver girato una grande produzione come Total Recall, remake di Atto di forza, e un film indipendente come 7 psicopatici di Martin McDonagh. Anche nelle (numerose) critiche negative ricevute dal film, spesso si loda l'interpretazione di Farrell, costretto dal ruolo e dal pathos richiesto dal film a una fissità espressiva che è solo apparente: "stoico come una statua," è stato definito. Del suo personaggio Farrell disse:

Victor non è un uomo felice. Ha soppresso buona parte della sua vita emotiva, ed è profondamente solo, anche non se ne lamenta né cade nell'autocompiacimento per questo. La sua vita è quella di un monaco. Conduce un'esistenza davvero monastica. La sua vita gira interamente attorno alla morte degli altri, e non è una bella situazione da in cui trovarsi.

Il cast di Dead Man Down: ci sono anche Isabelle Huppert e Terrence Howard

Terrence Howard, l'attore nominato all'Oscar nel 2006 per Hustle & Flow - Il colore della musica, interpreta in Dead Man Down lo spietato malavitoso Alphonse Hoyt, ritrovando così Colin Farrell per la prima (e finora unica) volta dopo Sotto corte marziale di Gregory Hoblit, del 2002.
Nominata all'Oscar (inspiegabilmente una sola volta, per il superlativo Elle di Paul Verhoeven, a dispetto delle vagonate di premi e candidature ricevute i carriera) è anche Isabelle Huppert, la grande attrice francese che Oplev ha voluto nei panni della mamma di Beatrice, e che è il chiaro indizio di certe nuances europee e autoriali, che a volte vorrebbero addirittura sfiorare quelle della Nouvelle Vague, che il regista danese ha provato a inserire in un film dove a farla da padrone sono spari, botte e mazzate.
A completare il cast anche F. Murray Abraham, Dominic Cooper, Armand Assante.

Dead Man Down: uno dei film targati WWE

Le mazzate del film portano un marchio che, per gli appassionati, è una garanzia: quello dei WWE Studios, branca cinematografica di quel colosso statunitense dell'intrattenimento che è World Wrestling Entertainment, evoluzione della World Wrestling Federation. Non a caso, nel cast di Dead Man Down appare anche, nel ruolo di Kilroy, Stuart "Stu" Alexander Bennett, meglio noto come il wrestler Wade Barrett, visto al cinema anche in un altro film prodotto dai WWE Studios, un thriller d'azione del 2016 intitolato Eliminators.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming