News Cinema

Da The Blair Witch project a Necropolis: breve viaggio nel genere found footage

118

Il film di John Erick Dowdle arriva in sala l'11 settembre

Da The Blair Witch project a Necropolis: breve viaggio nel genere found footage

Necropolis - La città dei morti è un horror del sottogenere ormai noto come found footage. A dare il via a questo redditizio filone fu, nel 1999, The Blair Witch Project. All'epoca una geniale e precorritrice campagna marketing virale elevò a campione d'incassi questo no-budget sulle sfortunate sorti di alcuni studenti di cinema, partiti per indagare la leggenda di una strega nei boschi del Maryland. Fu TBWP a dettare i topoi del genere: la videocamera sempre accesa che diventa l'occhio del testimone e le immagini mosse, buie o sgranate a seconda delle situazioni e dello stato d'animo dell'operatore che non la abbandona nemmeno nei momenti più estremi: lo spettatore suggestionabile si identifica con lui ed è libero di immaginare il peggio (che in genere non si vede).


Negli anni 2000 moltissimi film hanno seguito questa strada. Ecco un breve (e soggettivo) elenco dei must del genere.

Il più fortunato



Paranormal Activity (2007), un film in cui non succede assolutamente niente ma che è riuscito a spaventare a morte milioni di teenager e ha dato vita a una progenie infinita di sequel.

Il più efficace



L'ultimo esorcismo (2010), che parte dall'idea di un documentario su un esorcista imbroglione che finisce vittima del suo stesso scetticismo.

Il più spettacolare



Cloverfield (2010), con la geniale idea di raccontare un'invasione di mostri a New York vista attraverso un obiettivo.

Il più impegnato



The Bay di Barry Levinson (2012) in cui il vero inquinamento della Baia di Cheesapeake genera mostruosi mutanti.

Il più divertente



The Throll Hunter (2010), dove, seguendo un cacciatore, un gruppo di studenti universitari scopre che i Troll delle fiabe esistono e sono una minaccia per l'ecosistema del paese.

Il più autoriale



Diary of the Dead- Le cronache dei morti viventi di George A. Romero (2007), dove alcuni studenti di cinema impegnati nelle riprese di un horror, finiscono per documentare una vera apocalisse zombi.

Il più inquietante



The Poughkeepsie Tapes (2007, inedito), un finto documentario con al centro centinaia di nastri omicidi e torture registrati da un sadico serial killer. Un film realistico, plausibile e disturbante firmato... dai fratelli Dowdle. Il che ci riporta al punto di partenza e alla loro nuova, bizzarra creatura, Necropolis, in arrivo nelle sale l’11 settembre e di cui vi presentiamo qui sotto un nuovo video esclusivo. Si tratta di un'intervista sottotitolata in italiano a uno dei protagonisti del film, Ben Feldman (più sotto potete riguardare il trailer italiano del film):








  • Saggista e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming