Comic-Con Day 4: Sherlock, Prison Break, 24: Legacy

-
1
Comic-Con Day 4: Sherlock, Prison Break, 24: Legacy

L'ultimo giorno del San Diego Comic-Con è solitamente quello in cui di distinguono veri "duri a morire". Dopo la baraonda del venerdì e il vero e proprio delirio del sabato, soltanto gli appassionati appassionati più imperterriti infatti si alzano all'alba per assistere ai panel della domenica mattina, quelli riservati quasi sempre ad alcune serie TV. Ecco infatti che quasi per miracolo i fiumi umani si dissolvono, e se arrivi al Convention Center anche solo due ore prima dell'inizio puoi tranquillamente entrare dappertutto, anche in quella Hall H che solo un giorno prima per molti ha rappresentato una fortezza inespugnabile.

Noi - e lo scriviamo con malcelato orgoglio - siamo in quel manipolo di "duri". E' quindi con placida soddisfazione che partecipiamo al primo panel delle dieci, quello riservato a Sherlock, uno dei veri show di culto degli ultimi anni. Il trailer della quarta stagione conferma fin dalle primissime immagini che il tono sarà molto più cupo rispetto ai precedenti episodi: Sherlock Holmes sembra dover affrontare sia un nemico esterno (ancora Moriarty?) ma una profonda crisi interiore, dovuta alle proprie insicurezze. "La cosa più emozionante di questo personaggio - ha dichiarato Benedict Cumberbatch al pubblico - è che pur essendo un genio deve cercare di avvicinarsi alle persone che lo circondano, e questo lo espone maggiormente al rischio. Per migliorarsi come detective deve capire sempre meglio il mondo in cui agisce, e può farlo soltanto aprendosi agli altri."

Tra le idee più divertenti uscite dall'interazione con gli spettatori è venuta fuori l'idea geniale di un crossover tra Sherlock e Doctor Who, e Cumberbatch si è prontamente offerto di interpretare entrambi i ruoli. Steven Moffat, il creator della serie, ha poi smentito che la quarta stagione dello show sarà l'ultima, e si è detto più che disponibile a continuare ad oltranza con Sherlock.

La Fox ha poi presentato in un solo panel due delle serie TV più attese dei prossimi mesi, entrambe “revival” di glorie del passato più recente del network. Stiamo parlando ovviamente di Prison Break e 24: Legacy. Nel primo caso si tratta di un vero e proprio sequel dello show andato in onda tra il 2005 e il 2009. Nel trailer della nuova stagione le parti sono state invertite: questa volta è Lincoln (Dominic Purcell) che, dopo averlo creduto morto per anni,  deve invece far evadere sue fratello Michael (Wentworth Miller) da una prigione situata nello Yemen. Ambientazione dunque del tutto differente, così come lo saranno a detta dei protagonisti venuti al Comic-Con anche le psicologie e le dinamiche dei personaggi principali. 24: Legacy sfrutta invece ancora una volta l’estetica action e la scansione temporale del real time per raccontare una storia diversa: Eric Carter è un soldato che, tornato a casa dopo l’ennesima missione, si ritrova ad essere vittima della ritorsione di un gruppo di terroristi che pianifica anche un attacco all’America. Protagonista assoluto dello spin-off del celeberrimo show con Kiefer Sutherland è Corey Hawkins, già apprezzato in The Walking Dead e Straight Outta Compton, e che vedremo anche nel prossimo Kong: SKull Island, probabilmente il miglior nuovo trailer visto qui al San Diego Comic-Con 2016. Accanto ad Hawkins Miranda Otto e Jimmy Smits. Di 24: Legacy sono state mostrate agli spettatori due clip in anteprima, in cui il livello dell’azione è apparso decisamente sopra gli standard abituali dell’odierna produzione televisiva.



Adriano Ercolani
  • Critico cinematografico
  • Corrispondente dagli Stati Uniti
Lascia un Commento
Lascia un Commento