News Cinema

Cinquanta sfumature di grigio: tre pornostar spiegano perché non ne vale la pena

167

Cinque motivi su cui essere (o no) d'accordo.


Conoscerete tutti Funny or Die, il sito internet creato da Will Ferrell che pubblica inediti, esilaranti ed irriverenti video. Stavolta a farne le spese è Cinquanta sfumature di grigio. Le pornostar Nadia Styles, Mercedes Carrera e Nina Elle spiegano i 5 motivi (loro o degli autori che hanno scritto i testi) per cui non vale la pena vedere il film.

Per chi non avesse familiarità con l'inglese ve li riassumiamo dopo il video.




1. È noioso, antiquato e usa vecchi cliché come il maschio dominante e la donna sottomessa. Per vedere qualcosa di meno antiquato, noioso e dove le donne abbiano più potere basta cercare tra le categorie del porno che vedete scorrere a lato della bella signorina.

2. Il cinema costa caro: perché spendere 15 dollari per vedere due persone che fanno finta di fare quelle cose che le nostre ragazze fanno davvero e gratis online, e con dialoghi meno raccapriccianti?

3. A questo proposito il libro è scritto malissimo, basti l'esempio del paragone tra i due orgasmi successivi e la centrifuga della lavatrice!

4. Non è erotico. Come pensate che possa esserlo se lo vedete nel cinema in cui proiettano anche Spongebob? E poi siamo nel 2015, almeno fateci vedere il pisello! Meglio il porno!

5. Un consiglio: i vostri 15 dollari spendeteli per il cinema indipendente e dunque vedete Boyhood, che è la storia di una famiglia ma anche quella di tutti noi!



Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Saggista traduttrice e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo