Centro di Roma, sinistre presenze terrorizzano i passanti - Video

- Google+
91
Centro di Roma, sinistre presenze terrorizzano i passanti - Video

Chi ha detto che un innocente giocattolo non possa trasformarsi in uno dei vostri peggiori incubi? Lo sanno bene i passanti di Roma che in questi giorni sono stati terrorizzati da macabre apparizioni nei pressi dello storico ospedale delle bambole.

L’ospedale delle bambole di Roma (in via di Ripetta 29) è un piccolo negozio che resiste agli anni che passano. Ogni bambola viene riparata con estrema cura, dimessa solo con un referto diagnostico che indica le riparazioni eseguite e i consigli su come trattarla per conservarla in ottimo stato. In città viene spesso chiamato e ricordato come il "negozio del terrore" per via della suggestiva vetrina ricolma di teste, braccia, gambe di bambole e dell’atmosfera spettrale che lo circonda. Mai definizione è stata più appropriata. Nei giorni scorsi, infatti, il negozio e i suoi dintorni sono stati interessati da inquietanti e strani fenomeni.

Proprio come nei peggiori incubi, infatti, macabre bambole umane hanno terrorizzato la città, specialmente nelle vie attigue all'ospedale delle bambole. Uno specchio con una scritta "Help me!" è apparso nelle vicinanze del negozio, mentre nelle vie limitrofe i passanti sono stati terrorizzati dall'incontro con due bambole deturpate e insanguinate che hanno avvicinato gli sfortunati sconvolgendoli con le loro fattezze e le loro urla. Sembrava l'ambientazione di un film horror ma è accaduto davvero, come dimostra la testimonianza del video ripreso dalle telecamere di sorveglianza, disponibile di seguito.

Tranquilli, le vostre paure non stanno prendendo vita. I misteriosi fatti avvenuti a Roma non sono altro che uno scary prank, una candid camera organizzata per l’uscita del nuovo, scioccante film horror del regista francese Pascal Laugier: La casa delle bambole – Ghostland, dal 6 dicembre al cinema.

Questa la trama del film:

Pauline e le due figlie adolescenti, Beth e Vera, ricevono in eredità una vecchia villa piena di cimeli e bambole antiche che rendono l’atmosfera tetra e inquietante. Durante la notte, due intrusi penetrano nella casa e prendono in ostaggio le ragazze. Pauline lotta disperatamente per la vita delle figlie e riesce ad avere la meglio sugli assalitori, ma il trauma di quella notte segnerà per sempre il destino delle ragazze. Mentre Beth riesce a reagire e a lasciarsi il passato alle spalle, diventando una scrittrice di successo, Vera invece non supera lo shock e si rinchiude nelle sue paranoie. Sedici anni più tardi Beth riceve una telefonata dalla sorella che le chiede aiuto. La ragazza ritorna così nella casa delle bambole dove scoprirà che l’incubo, in realtà, non è ancora finito…

Il regista Pascal Laugier, noto per gli horror Martyrs e I bambini di Cold Rock, afferma che La casa delle bambole è l’espressione più pura del ritorno del suo lato oscuro represso. Dichiara che con questo film ha voluto cimentarsi in qualcosa di nuovo creando un mondo esagerato, un’iperbole di paura e angoscia resa perfettamente anche nella sua ambientazione. La casa delle bambole è un film che capovolge gli archetipi del genere horror.



Lascia un Commento
Lascia un Commento