News Cinema

C'est la vie e altre memorabili wedding comedy

di
6

Il nuovo film dei registi di Quasi amici, ambientato durante l'organizzazione e lo svolgimento di una festa di matrimonio, arriva al cinema il 1 febbraio.

C'est la vie e altre memorabili wedding comedy

La storia del cinema pullula di film incentrati sul matrimonio sin dagli anni del muto; basti pensare alla storia di Matrimonio in quattro di Ernst Lubitsch (1924), che sfociava in una commedia degli equivoci, ma anche al celebre Matrimonio all'italiana di Vittorio De Sica (1964). Gli esempi non mancano, dai drammi sentimentali alle commedie rocambolesche, fino al genere demenziale, tanto che si è sviluppato un sottogenere dedicato esclusivamente alle feste di addio al celibato o nubilato, come la fortunata saga di Una notte da leoni.

All'appello non poteva mancare il cinema francese, che dopo notevoli esempi come Jules e Jim (François Truffaut, 1962) aggiunge alla fila C'est la vie - Prendila come viene, firmato dagli autori del film campione d'incassi in Francia Quasi Amici. Al centro della storia Max (Jean-Pierre Bacri) e i membri del suo catering, alle prese con l'organizzazione di quello che dovrebbe essere un matrimonio perfetto. Nel film tutti i personaggi, anche i più marginali, hanno il proprio spazio, caratterizzati con pochi ma essenziali tratti, ed è impossibile non affezionarsi alle loro singole storie. Come in una coreografia, il catering segue - o almeno dovrebbe - movimenti calcolati al millimetro, e un solo errore potrebbe rovinare il lavoro dell'intera squadra. Tra comicità fisica, mimica, verbale e situazioni grottesche, ognuno contribuirà tanto ai continui ed esilaranti disastri quanto alla bizzarra, assurda conclusione finale.

Nei cinema italiani da giovedì 1 febbraio, C'est la vie si inserisce perfettamente nel filone delle wedding comedy, che assicurano al pubblico grandi risate. Negli ultimi 20 anni, quali altri film hanno sfruttato le situazioni e i cliché legati al matrimonio per farci divertire? Vi segnaliamo quelli che, secondo noi, hanno particolarmente segnato il nostro immaginario di spettatori e, in qualche modo, anche C'est la vie.

Gatto nero, gatto bianco (1998)



Decine di personaggi si muovono in un ambiente animato da una musica vorticosa, incappando di continuo in situazioni assurde e paradossali. La sequenza di eventi improbabili nasce da una richiesta di prestito da parte del giovane Grga all'amico Matko, i quali coinvolgono nell'affare anche il re dei gangster gitani, Dadan. Ma la situazione degenera proprio il giorno del matrimonio del figlio di Matko, Zare, e della figlia di Dadan, Afrodita: i due promessi sposi decidono di ribellarsi e scappare, mandando in fumo il matrimonio. La loro fuga rocambolesca determinerà una serie di grottesche reazioni a catena, che culmineranno in un vero e proprio putiferio, in pieno stile Kusturika.

Il mio grosso grasso matrimonio greco (2002)



Nelle dinamiche matrimoniali avere una famiglia ingombrante è un elemento da non sottovalutare. Di origini greche, Toula Portokalos (Nia Vardalos) viene tormentata da anni dai parenti per non essersi ancora sposata e per il suo stile scialbo e triste. Ma, piuttosto che farsi spedire in Grecia per trovare marito come sogna il padre, decide di concentrarsi su se stessa e dare una svolta alla propria vita. Così incontra Ian (John Corbett) e tra di loro scatta subito la scintilla. Lui, però, non sa ancora che lo aspetta una famiglia eccentrica, bizzarra e, non per ultimo, molto numerosa ("solo" 27 cugini!). Insomma, una certezza per chi ama le gag strampalate.

Bride Wars - La mia migliore nemica (2003)



E se il tuo matrimonio fosse lo stesso giorno di quello della tua migliore amica? È proprio ciò che succede a Liv (Kate Hudson) ed Emma (Anne Hathaway), che fin dall'infanzia pianificano le nozze perfette sin nei minimi dettagli: al Plaza Hotel di New York, in primavera, indossando un costoso abito bianco firmato. Ma anche un'amicizia in apparenza solida come la loro vacilla quando la wedding planner fissa i matrimoni lo stesso giorno. Dato che non ci sono altre date disponibili prima di tre anni, nessuna delle due è disposta a cedere. Accecate dalla rabbia, si lanciano in una ridicola guerra di dispetti e tranelli per sabotare l'una il ricevimento dell'altra. Prendete i popcorn e godetevi lo spettacolo.

Quel mostro di suocera (2005)



Dopo anni alla disperata ricerca dell'uomo giusto, Charlotte "Charlie" Cantilini (Jennifer Lopez) sembra averlo finalmente trovato. Si chiama Kevin (Michael Vartan) e ha tutto ciò che serve per essere davvero l'uomo dei suoi sogni. Ma Charlie ha fatto i conti senza l'oste: la madre di lui, Viola (Jane Fonda), è terrorizzata dall'idea di perderlo. Pronta a fare qualsiasi cosa per tenere Kevin tutto per sé, Viola, coadiuvata dalla fedele assistente Ruby (Wanda Sykes), inizia a tramare alle spalle di Charlie e pianifica una serie di terribili dispetti. Suo malgrado, Viola scoprirà presto che Charlie è una rivale molto più temibile di quanto avesse previsto, tanto che è già passata al controattacco. Mentre il matrimonio si avvicina, le due danno il via a uno scontro senza esclusione di colpi - e di risate - per aggiudicarsi Kevin. Alla fine, chi sarà la primadonna?

2 single a nozze (2005)



Per molti i ricevimenti nuziali sono solo una noia mortale, un susseguirsi di cibo e alcol fino allo sfinimento. Ma non per John (Owen Wilson) e Jeremy (Vince Vaughn), due mediatori di divorzi soci in affari e amici da una vita. Il loro è infatti un hobby insolito: autoinvitarsi ai matrimoni per conquistare una ragazza e scaricarla subito dopo. La ragione di questo passatempo è semplice: ai matrimoni è sempre pieno di invitate vulnerabili, ancora convinte che l'uomo dei loro sogni sia proprio dietro l'angolo. Il fascino del duo è tutto giocato sul loro carisma e sulle avvincenti storie preconfezionate da raccontare agli ospiti, tanto che nel giro di qualche ora sono sempre l'anima di ogni festa. Nonostante John inizi a sentire il peso degli anni, Jeremy lo convince a imbucarsi all'evento dell'anno: il matrimonio della figlia del Segretario del Tesoro William Cleary (Christopher Walken). Ma qualcosa va storto, e una mossa sbagliata di Jeremy innesca una cascata di vivaci disavventure comiche e sentimentali.

La peggior settimana della mia vita (2011)



Manca solo una settimana alle nozze di Paolo (Fabio De Luigi) e Margherita (Cristiana Capotondi). Lui ha quarant'anni, è un pubblicitario e vive a Milano. Lei ha dieci anni di meno, è una veterinaria e ha alle spalle una ricca famiglia borghese che vive in una villa sul lago di Como. Ma, si sa, "Parenti Serpenti": in questo caso lo sono proprio quelli di Margherita, contrari da sempre al matrimonio. Complice lo stesso Paolo, che sembra non fare niente per scrollarsi di dosso la diffidenza dei suoceri. Anzi, il caos degli ultimi preparativi, l'agitazione di compiere il grande passo, la continua tensione a cui è sottoposto per compiacere i rigidi genitori di Margherita lo fanno incappare di continuo in gag tragicomiche e grottesche, finendo immancabilmente per confermare i pregiudizi dei suoceri. Riuscirà a resistere fino alla fine della settimana?

Le amiche della sposa (2011)



Chi non affiderebbe il proprio matrimonio alle mani della migliore amica? Peccato che in questo caso si tratti di Annie (Kristen Wiig), un'impacciata ragazza che di amore ne sa davvero poco e tanto meno di ricevimenti nuziali. La damigella d'onore potrebbe contare sulle altre amiche del gruppo, ma le loro idee strampalate non le procurano altro che guai, degenerando in situazioni paradossali ed esilaranti. A peggiorare la situazione la sposa Lillian (Maya Rudolph), una ragazza ricca e viziata il cui snobismo raggiunge punte tanto insostenibili quanto divertenti.

The Wedding Party (2012)



Nessuno si aspettava che la più bruttina del gruppo sarebbe stata la prima a convolare a nozze. Eppure è così. Becky (Rebel Wilson), detta "Faccia di maiale" dai tempi del liceo, continuamente vittima di bullismo e scherzi da parte delle amiche, si sposa con un ricco newyorkese, e alle perfide Regan (Kirsten Dunst), Katie (Isla Fisher) e Gena (Lizzy Caplan) spetta il compito di organizzare il matrimonio. Ma gli anni del liceo sono ancora freschi nei loro ricordi, e questo avvenimento non fa altro che portare a galla vecchi conflitti irrisolti e rabbia repressa da tempo. La situazione degenera e sfugge di mano alle ragazze, costringendole a una folle corsa contro il tempo per riparare i danni e portare Becky sull'altare.



di Benedetta Pini
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming