News Cinema

Burraco fatale: le carte, la commedia, l'amicizia, la favola: ecco la nuova commedia con Claudia Gerini

8

Scritto e diretto da Giuliana Gamba, Burraco fatale vede nel cast anche Angela Finocchiaro, Paola Minaccioni, Caterina Guzzanti, Mohamed Zouaoui e la grande Loretta Goggi. Il film sarà nei cinema dal 1° ottobre, distribuito da Fenix Entertainment.

Burraco fatale: le carte, la commedia, l'amicizia, la favola: ecco la nuova commedia con Claudia Gerini

Irma vive ad Anzio col marito Mario, che la trascura e la tradisce, insegna musica e ogni giorno si vede con le amiche di una vita per giocare a burraco. Poi, un giorno, la sua monotona routine viene scossa dall'incontro con un aitante pescatore marocchino di nome Nabil, e Irma intravede per la prima volta dopo tanti anni la possibilità di essere felice.
Questa, in estrema sintesi, la storia di Burraco fatale, un film un po' commedia e un po' favola che ovviamente riserverà numerose altre svolte e colpi di scena perché, come da copione (in tutti i sensi) le apparenze spesso ingannano.
Irma è interpretata da Claudia Gerini, le sue amiche da Angela Finocchiaro, Paola Minaccioni e Caterina Guzzanti. Il bello venuto dal Marocco è invece Mohamed Zouaoui, e a completare il cast ci sono Pino Quartullo e Michela Quattrociocche, oltre alla grande Loretta Goggi.
"Irma è una donna romantica, che si è un po' lasciata andare, si piange un po' addosso," ha detto Claudia Gerini, "in questo è diversa da me. Ma è stato bello raccontare in un film l'amicizia tra donne, quella in cui ci si sostiene ma non ci si fa problemi a dirsi anche le cose brutte o negative. Ci siamo divertite molto con Anna, Paola e Caterina, che sono colleghe che stimo molto, amiche anche nella vita, e mi fanno molto ridere."

"Devo ringraziare le mie protagoniste, perché che era scritto loro lo hanno fatto vivere in maniera vibrante e vera," ha detto Giuliana Gamba, regista del film e anche sceneggiatrice assieme a Francesco Ranieri Martinotti.
Lo scopo che Gamba si era prefissa con Burraco fatale era "quello di far ridere, certo, ma c'era anche qualcosa di più. Volevo parlare di una classe sociale," ha spiegato, "delle signore della borghesia italiana di provincia che spesso entrano in contatto con una problematica, che è quella di legarsi a persone che vengono da altri paesi rispetto al nostro, e che improntano i rapporti sentimentali e di coppia in modo completamente diverso rispetto a quello cui siamo abituati." Gamba parla ovviamente di ciò che Irma scoprirà sul bel Nabil - un vero e proprio principe azzurro da fiaba - ma il tema viene comunque trattato sempre in maniera leggera e mai drammatica, in un film dove il lieto fine amoroso pare d'ordinanza.
"Quello del principe azzurro è un però mito anacronistico e da sfatare," ha detto poi Claudia Gerini. "Non è il principe azzurro che ti risolve la vita. Ti può stimolare però a essere meglio e migliorare, perché l'amore ti accende e da innamorati vogliamo essere al nostro meglio." "L'idea di principe azzurro crea aspettative, e le aspettative distruggono il rapporto," ha commentato Paola Minaccioni. Giuliana Gamba, invece, ha rivendicato il diritto a un ideale: "Quello del principe azzurro è un sogno, e tutte abbiamo voglia di sognare. Poi che il sogno duri poche ore o anni, non cambia nulla."

Che tutto, nel suo film, giri attorno al gioco del burraco, quello che Claudia Gerini ha definito "un vero fenomeno sociale che accende gli entusiasmi", è stato spiegato così da Giuliana Gamba: "Il burraco, di cui sono una giocatrice incallita con le mie amiche pesaresi, ha qui un valore anche simbolico: perché nel gioco come nella vita sei legato alla sfida, al caso, alla fortuna."
"Nel burraco mettere in fila le carte ti da un senso ordine e di controllo, ti permette di formare un tuo quadro" ha detto Gerini. "E come tutti i giochi di carte è una distrazione dal mondo: io ci ho gioctao tantissimo con le mie figlie durante il lockdown."
Ed è evidente che, nelle intenzioni di interpreti e realizzatori, anche Burraco fatale voglia offrirsi come una piacevole distrazione in mesi in cui il confinamento non c'è più, ma le cose ancora semplici non sono. La voglia di portare al cinema un film leggero in tempi così cupi è stata rivendicata da Antonio Adinolfi, produttore delegato e direttore area cinema di Fenix Entertainment, la società che ha prodotto Burraco facale e lo distribuirà nei cinema italiani dal 1° ottobre. "La nostra, quella di puntare direttamente sull'uscita al cinema, è stata una scelta controcorrente," ha detto Adinolfi, "ma per noi è importante che il film sia goduto in sala, in quello che non solo è uno spazio sicuro, ma che è più sicuro di tanti altri."

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming