Schede di riferimento
News Cinema

Bud Spencer & Terence Hill: tutti i film della coppia (ma anche quelli da soli) su Amazon Prime Video

683

Dai western all'italiana come La collina degli stivali alle commedie più amate dal pubblico di tutte le età come Chi trova un amico trova un tesoro.

Bud Spencer & Terence Hill: tutti i film della coppia (ma anche quelli da soli) su Amazon Prime Video

Uno, purtroppo, non è più tra noi. Ma la gente gli vuole ancora così bene, ma così bene, che, di recente, gli sono state dedicate una statua e una via.
L’altro ha di recente festeggiato gli 80 anni, e continua imperterrito a essere protagonista della fiction di maggior successo della RAI degli ultimi decenni.
Ma per quanta fortuna e popolarità gli abbia portato quella toga, quella di Don Matteo, Terence Hill è e rimarrà per tutti noi, grandi e piccoli, l’agilissimo, atletico e astuto ragazzo dagli occhi azzurri che faceva coppia con l’imponente, barbuto e borbottante Bud Spencer in una serie di film che hanno fatto ridere generazioni di spettatori.
Film che, un tempo, soprattutto in estate, come adesso, passavano spesso e volentieri in tv, mentre ora assai di meno. Ma, per fortuna, oggi esiste lo streaming, e vedere e rivedere con gli amici o la famiglia i film della coppia Spencer & Hill diventa possibile in qualsiasi momento. Specie se siete abbonati a Amazon Prime Video, che ha in catalogo molti dei film interpretati assieme dai due, e anche qualcuno di quelli che hanno girato "in solitaria".

La loro carriera assieme, Bud Spencer e Terence Hill, l’hanno iniziata alla fine degli anni Sessanta grazie al fecondo filone degli Spaghetti Western che era nato e andava prosperando nel nostro paese grazie all’influsso del cinema di Sergio Leone. Fu Giuseppe Colizzi il primo a mettere insieme i due, facendoli protagonisti di una trilogia il cui ultimo capitolo, che potete vedere su Amazon, è La collina degli stivali, datato 1969.
Anno dopo anno, il filone degli spaghetti western si avvicinava al suo esaurimento, ma ancora nel 1974 Spencer e Hill - che pure avevano iniziato a girare film d’ambientazione contemporanea - riuscivano a farci ridere con un film d’ambientazione d’epoca che non era propriamente un western, ma che gli andava vicino: Porgi l'altra guancia, diretto da Franco Rossi a partire da un soggetto di Rodolfo Sonego, in cui Bud e Terence vestivano i panni di due improbabili missionari che, in qualche luogo dell’America Centrale, proteggevano la popolazione locale e i loro confratelli dal tirranno di zona a suon di sganassoni. Ovviamente.

Con buona pace di Rossi, e del suo divertente film, sono però altri due i registi che hanno legato maggiormente il loro nome a Bud Spencer e Terence Hill e ai successi commerciali che garantivano immancabilmente, film dopo film. Il primo è Enzo Barboni, che come noto si firmava E.B. Clucher; il secondo Sergio Corbucci: a entrambi dobbiamo alcuni dei film più noti e divertenti di Spencer & Hill.
A Clucher ad esempio il film che, nel 1977, venne proprio dopo Porgi l’altra guancia: I due superpiedi quasi piatti, quello ambientato a Miami nel quale Bud e Terence, dopo essersi incontrati per caso e aver goffamente tentato una rapina, finiscono con l’arruolarsi forzatamente nella polizia, iniziando così a servire e proteggere a modo loro.
Di Corbucci è invece il successivo Pari e dispari, che nel 1978 fa vestire alla coppia i panni di due improbabili fratellastri che si alleano per sgominare (sempre coi soliti sganassoni) una banda di allibratori clandestini capitanata dal temibile Greco, grande appassionato di poker.
E sempre firmato da Corbucci è uno dei film in assoluto più noti, amati e divertenti della coppia formata da Bud Spencer & Terence Hill: Chi trova un amico trova un tesoro, girato nel 1981, il film in cui Bud è Charlie, un navigatore che sta intraprendendo una crociera attorno al mondo in solitaria, sponsorizzato da una nota marmellata (“solo Puffin ti darà forza e grinta a volontà”) che si ritrova a bordo il clandestino Alan di Terence, un poco di buono che aveva bisogno di un passaggio per raggiungere un’isola tropicale dove, secondo il padre, è sepolto un tesoro.

Nel 1983 e nel 1984 è di nuovo E.B. Clucher a dirigere Bud e Terence in due film che arrivano l’uno di seguito all’altro. Prima viene Nati con la camicia, quello in cui Hill è un vetriloquo vagabondo su pattini a rotelle e Spencer un ex galeotto, e dove entrambi vengono scambiati per agenti dell’FBI e incaricati di sgominare una banda criminale dalle ambizioni planetarie. Subito dopo, invece, è la volta di Non c’è due senza quattro, il film dove Bud e Terence interpretano addiruttura un doppio ruolo: quello di una coppia di pavidi miliardari brasiliani minacciati di morte e quello dei due soliti strani personaggi che vengono assoldati per far loro da controfigura e menare le mani, essendo i perfetti sosia dei ricconi.
Quindicesimo dei sedici film interpretati assieme da Spencer e Hill (l’ultimo, che è arrivato a molti anni di distanza, fu Botte di Natale, non felice tentativo di riciclare la coppia nell'era dei cinepanettoni) è stato Miami Supercops, che questa volta è diretto dall’altro Corbucci, Bruno, il fratello di Sergio, e che riporta Bud e Terence a Miami e gli fa vestire di nuovo i panni dei poliziotti: sempre sui generis, s’intende.

Se poi tutto questo non fosse sufficiente, per voi che di Bud Spencer e Terence Hill non ne avete mai abbastanza, è nostro dovere segnalare che su Amazon Prime Video sono presenti anche diversi titoli che i due attori hanno interpretato da soli nel corso degli anni del loro sodalizio.
Chi ha sempre preferito il burbero Bud non può ad esempio perdere due veri e propri caposaldi della sua filmografia, come Anche gli angeli mangiano fagioli, diretto nel 1973 da Clucher, quello dove a fare il Terence di turno c’era Giuliano Gemma, e il leggendario Banana Joe di Steno, del 1982. Senza magari trascurare film meno noti e più curiosi nella filmografia dell’attore come il poliziesco Torino nera, diretto nel 1972 da Carlo Lizzani.
Chi invece è sempre stato dalla parte della furbizia volpesca di Terence, non può perdere il western diretto nel 1973 da Tonino Valeri, Il mio nome è Nessuno, prodotto da Sergio Leone in persona, nel quale s’incrociava l’epica del regista romano con l’ironia di Triinità. Oppure la commedia fanta-poliziesca Poliziotto superpiù, ambienta a Miami, dove al fianco di Hill c’era Ernest Borgnine. O, per citare anche per il biondo Terence un titolo insolito e poco noto, Il vero e il falso, il film di Eriprando Visconti (nipote di Luchino) del 1972 dove Hill è un avvocato che deve difendere Paola Pitagora da un’ingiusta accusa di omicidio.

Scopri Amazon Prime Video



  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming