News Cinema

Benedetta: mistica visionaria o astuta manipolatrice. Le ambiguità di Paul Verhoeven in concorso al Festival di Cannes

27

Il nuovo film del grande regista olandese presentato in concorso al Festival di Cannes 2021: un'opera complessa, provocatoria, irriverente e di grande intelligenza. Non mancheranno le polemiche. Protagoniste, Virginie Efira, Charlotte Rampling e la giovane

Benedetta: mistica visionaria o astuta manipolatrice. Le ambiguità di Paul Verhoeven in concorso al Festival di Cannes

All'inizio di Benedetta, quando la bambina che diverrà la protagonista del film viene fatta entrare nel convento di Pescia, le vengono dette due cose che sono fondamentali per quello che accadrà poi nel film. La prima è che nel proprio corpo si deve stare scomodi, per potersi meglio concentrare sullo spirito. La seconda è che la sua intelligenza, l'intelligenza in generale, può essere una cosa pericolosa, e non solo per gli altri.
Che Benedetta Corsini sia stata realmente una mistica o meno - cosa che Paul Verhoeven si guarda bene dal voler chiarire, giocando con un'ambiguità sul reale che richiama quella dickiana di Atto di forza - quel che è certo è che la sua intelligenza sarà davvero pericolosa, spesso letale. Almeno per gli altri.
Ed è vero anche che quella tra corpo e anima è una delle tante contrapposizioni binarie che stanno alla base di Benedetta: anzi, è la madre di tutte le altre, in un film che il corpo lo mortifica e lo ferisce costantemente, ma che lo fa diventare anche strumento di trascendenza.

Corpo e anima. Verità e menzogna. Misticismo e sessualità. Realismo e grottesco. Triviale e sublime.
Verhoeven affida a queste tensioni costanti il compito di generare l'energia del racconto, le scintille della provocazione, la forza del ragionamento e la seduzione della persuasione. E per questo non sceglie mai di risolverle, rimanendo sempre in sospeso tra le polarità opposte.
Anche nella forma, e nello stile del racconto, in un film che spiazza e diverte per la libertà con la quale è capace di cambiare registro nell'arco della stessa scena, e che non ha paura di giocare con la volgarità, l'esplicitazione e un ridicolo che è sempre assolutamente volontario e provocatorio.

Di provocazioni, d'altronde, Verhoeven è maestro.
E per sintetizzare questo film potrebbe essere sufficiente (ma anche terribilmente riduttivo) dire di quella statuetta lignea della Vergine che a un certo punto viene trasformata per metà in un dildo da Bartoloméa, la giovane novizia che dapprima provoca e turba Benedetta e poi ne diventa amante, mentre Benedetta al tempo stesso è sempre più  soggetta a visioni mistiche, e sulle sue mani e suoi suoi piedi compaiono le stigmate. Miracolo o inganno?
A Verhoeven poco importa. Quel che a lui importa è di fare di Benedetta l'evoluzione della lunga serie di personaggi femminili che ha portato al cinema nel corso della sua carriera, facendo riecheggiare in lei frammenti della Nomi di Showgirls, della Catherine di Basic Instinct, della Rachel di Black Book e perfino della Michèle di Elle.

Per Verhoeven, in quei film, il sesso è sempre stato uno strumento di potere, e di potere in Benedetta si parla tantissimo, soprattutto nello scontro tra la protagonista Virginie Efira e la badessa interpretata da Charlotte Rampling (bellissimo personaggio, interpretato alla perfezione), ma non solo: siamo ai tempi del potere temporale della Chiesa.
Questa volta però il sesso è espressione di qualcosa di diverso, di ribellione e di rottura delle regole, mentre la lotta per il potere e l'emancipazione passa per altre strade. Strade intellettuali, spirituali, trascendenti o presunte tali. Che sono le strade percorse da Benedetta per plasmare la realtà secondo il suo volere: e che questo coincidesse con un volere divino o con un'astuzia tutta umana, non cambia di una virgola modi e risultati.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming