Schede di riferimento
News Cinema

Ben Affleck potrebbe dirigere il fratello Casey in Red Platoon

69

Il prossimo film da regista dell’attore racconta l'eroica impresa del sergente maggiore Clinton Romesha.

Ben Affleck potrebbe dirigere il fratello Casey in Red Platoon

Avendo abbandonato la regia di The Batman, Ben Affleck ha senz’altro il tempo e la possibilità di dirigere altri film. Tempo fa lo abbiamo visto alla guida e nel cast del noir ambientato durante il Proibizionismo La legge della notte e ora apprendiamo che il suo nome è legato a una storia di guerra intitolata Red Platoon. La fonte di ispirazione del progetto è il libro autobiografico di Clinton Romesha che racconta la sua esperienza nella battaglia di Kamdesh.

Il 3 ottobre del 2009, un contingente formato da più di 300 talebani attaccò l’avamposto americano di Keating, situato nella montagne dell’Afghanistan al confine con il Pakistan. Il Sergente maggiore Romesha non si fece intimorire e, con un esiguo gruppo di soldati, riuscì a fermare l’avanzata nemica, salvando dozzine di vite e ricevendo poi dal Presidente Obama la medaglia d’onore del Congresso.

La notizia, che arriva dal sito The Tracking Board, ci informa che l’attore che Ben Affleck avrebbe in mente per il ruolo del protagonista è suo fratello Casey, che ha vinto l’Oscar per la sua straordinaria performance in Manchester by the Sea e che è già stato diretto dal regista di Argo in Gone Baby Gone.

Il prossimo film in cui vedremo Ben Affleck sarà Justice League, dove interpreterà Bruce Wayne/Batman. L'uscita in sala è prevista per il 16 novembre.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo