Baby Driver: il regista Edgar Wright pensa già al sequel

-
9
Baby Driver: il regista Edgar Wright pensa già al sequel

La Sony ha chiesto a Edgar Wright di iniziare a pensare a un sequel di Baby Driver. E il regista, che fino ad oggi nonostante i suoi film abbiano avuto enorme successo non ha mai girato altro che storie originali, ha accettato la proposta.

"Lo studio mi ha chiesto di scrivere un secondo capitolo di Baby Driver ed è divertente perché è proprio una di quelle cose che sarei disposto a fare, poiché penso ci sia qualcosa in più da raccontare in termini di personaggi. Specialmente Baby ora si trova in una situazione del tutto nuova." Queste le parole con cui Wright ha confermato che c'è già in ballo un Baby Driver 2. E non potrebbe essere altrimenti a ben pensarci, visto che il film ha ottenuto critiche pressoché entusiasmanti e unanimi, ma soprattutto al boxoffice americano ha esordito con un ottimo bottino di quasi trenta milioni di dollari in pochi giorni di programmazione, a  fronte di un costo di produzione di soli trentaquattro.

Wright ha poi continuato a esplorare la sua idea di sequel: "Molti secondi episodi devono per forza escogitare un'idea per chiudere i conti con il primo episodio, a meno che non ci sia qualcosa di più profondo da esplorare...Penso che con Baby Driver ci sia molto in più che si può fare, e penso che con un altro episodio sia in grado di sovvertire il suo coinvolgimento con il crimine, in modo da non farlo più sembrare come un novizio."

Protagonista assoluto di Baby Driver è Ansel Elgort, ma accanto a lui nel cast troviamo altri nomi di prestigio come Kevin Spacey, Lily James, Jon Hamm, Jamie Foxx e Jon Bernthal.



Adriano Ercolani
  • Critico cinematografico
  • Corrispondente dagli Stati Uniti
Lascia un Commento
Lascia un Commento