Avengers Endgame: dopo le polemiche sul poster, la Marvel lo corregge e lo ripubblica

-
236
Avengers Endgame: dopo le polemiche sul poster, la Marvel lo corregge e lo ripubblica

Pur distratti dal nuovo trailer di Avengers: Endgame, alcuni fan non hanno mancato di notare una svista nella prima versione del poster ufficiale del film in uscita il 24 aprile 2019. I nomi degli attori elencati in alto si riferiscono a tutti i personaggi presenti nell'immagine, ma il nome dell'attrice Danai Gurira, interprete nel Marvel Cinematic Universe di Okoye, mancava. Le polemiche sui social non sono mancate: ennesima negazione di un attore afroamericano nell'olimpo del cinema hollywoodiano? Sempre preoccupata dalle reazioni e dei boicottaggi della massa, la Disney ha prontamente creato una nuova versione del poster, che include il nome di Danai.
Sinceramente non avremmo pensato subito a una forma di discriminazione, per lo meno non a una discriminazione razziale, semmai... "divistica". Danai Gurira non ha un traino al botteghino quanto gli altri attori elencati con lei, e probabilmente il suo nome non rispondeva nelle regole contrattuali legate al "billing", cioè alla collocazione dei nomi sui materiali promozionali. E' vero che Bradley Cooper nel film è solo il doppiatore ufficiale di Rocket, ma è pur sempre Bradley Cooper, quindi dovrebbe avere diritto per contratto al suo nome nel manifesto.
Tutto risolto, comunque. Fino a un certo punto. Nomi a parte, ci dispiace non vedere nel poster Tom Holland alias Peter Parker. Probabile che nella storia conti poco per... evidenti ragioni, ma fa comunque ufficialmente parte del cast.





Domenico Misciagna
  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento