News Cinema

Attenti a quelle due: Rebel Wilson ha dovuto lottare perché il film non venisse vietato ai minori

L'attrice e produttrice del film con Anne Hathaway dice che quello che è normale per le commedie maschili non lo è altrettanto per quelle femminili.

Attenti a quelle due: Rebel Wilson ha dovuto lottare perché il film non venisse vietato ai minori

È uscito ieri nelle nostre sale e si è piazzato subito al terzo posto con un incasso di 67.000 euro il film con Rebel Wilson e Anne Hathaway Attente a quelle due, che è, come è noto, un rifacimento al femminile di Due figli di..., film del 1988 diretto da Frank Oz e interpretato da Steve Martin e Michael Caine, che era a sua volta il remake di I due seduttori con Marlon Brando e David Niven.

Proprio a questo proposito si è fatta sentire Rebel Wilson, che del film è anche produttrice, raccontando quanto sia stato difficile ottenere un divieto PG-13 - che definisce i film vietati ai minori di 13 anni, già di per sé una bella censura - e che Attenti a quelle due ha corso addirittura il rischio della R, il divieto ai minori di 17 anni non accompagnati. Una prima valutazione gli aveva proprio appioppato la letale R, ma dopo un ricorso il divieto è stato declassato e adesso anche i minorenni, accompagnati, possono vederlo. 

Wilson sostiene che le commedie al maschile con lo stesso tipo di situazioni e di turpiloquio,non incontrano alcun genere di problema, mentre non è accettato quando a interpretarle sono delle attrici.  Per ottenere che il film venisse visto anche dai minorenni, è stato infatti necessario operare dei tagli e l'attrice pensa che sia "ingiusto costringere a tagliare delle battute quando dei contenuti molto più volgari passano in film vietati ai minori di 13 anni, ma interpretati da maschi. Analizzando per esempio film come Anchorman o Jumanji è evidente che quello che è nel nostro film è meno di quanto ci sia in alcune di quelle commedie maschili". 
 

Anne Hathaway si è detta d'accordo, e ha fatto notare il punto fondamentale della questione: "Non è abbastanza mettere due donne come protagoniste di un film se poi la cultura che circonda queste due donne ci dice: "Oh, non potete far ridere in quel modo", come se ci fosse una regola codificata nel mondo per cui il fatto che gli uomini dicano queste cose è appropriato per gli adolescenti. Ma quando le donne dicono quel genere di cose è inatteso, è troppo nuovo, troppo diverso". 

Secondo Rebel Wilson Attenti a quelle due ha dato modo a lei e ad Hathaway di affrontare i problemi contemporanei delle donne: "L'idea sembra giustificata proprio ora, col movimento MeToo. Non si è trattato solo di cambiare il genere dei protagonisti di Due figli di..., ma ha senso che ora le donne si possano vendicare degli sporchi e schifosi mascalzoni (Dirty Rotten Scoundrels è il titolo originale di Due figli di..., ndr) che le hanno imbrogliate per anni". 

Al di là di questi temi, però, le due protagoniste hanno aggiunto che Attenti a quelle due è un film che, essenzialmente, fa ridere e porta un po' di necessaria leggerezza in questo mondo cupo.



  • Saggista e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming