Asterix e il mistero della pozione magica, una clip italiana con Rancorix ricordando i grandi nemici del Gallico

-
28
Asterix e il mistero della pozione magica, una clip italiana con Rancorix ricordando i grandi nemici del Gallico

Il 7 marzo i fan di Asterix e Obelix, creati sessant'anni fa dalla penna di René Goscinny e dalle matite di Albert Uderzo, potranno ammirare in sala il secondo film in CGI dedicato al personaggio, Asterix e il mistero della pozione magica, ancora diretto da Louis Clichy e Alexandre Astier, già autori di Asterix e il Regno degli Dei. Possiamo mostrarvi una sequenza in anteprima del nuovo cartoon.

Asterix e il mistero della pozione magica mette i nostri eroi di fronte alla minaccia di un druido, Rancorix, ex-collega in età giovanile del nostro Panoramix: ora che quest'ultimo sta cercando di ritirarsi, cerca un successore al quale rivelare il segreto della mitica pozione magica che dona una forza sovrumana. Rancorix vorrebbe proporsi, ma la sua fama è assai oscura...

Dopo la visione della scena, rimanete con noi per una carrellata sui villain storici che Asterix, Obelix, Panoramix e i Galli hanno incontrato sulla loro strada... procediamo in ordine cronologico!

Con Giulio Cesare il discorso è delicato: anche se sarebbe la nemesi per eccellenza del Villaggio, unico borgo che resiste all'invasione romana, nel corso dei decenni la sua ossessione per i Galli si è trasformata spesso in un rispetto, sovente persino reciproco. Giulio Cesare per esistere ha bisogno di Asterix, e Asterix per esistere ha bisogno di Cesare. Avete presente il Joker e Batman? Ecco.



L'albo Asterix e Cleopatra è uno dei più famosi e amati della storia editoriale del personaggio (ne sono stati ricavati due adattamenti, in animazione e dal vero). Diabolico villain è l'architetto Stocafis, che vuol soffiare l'appalto della Piramide di Cleopatra al timido incaricato, Numerobis. Il poverino sarà aiutato dai nostri eroi.



I soldi sono di per sè un villain per la piccola società del baratto rappresentata dal nostro villaggio. Per destabilizzarlo, l'infame Moralelastix si presta a un gioco psicologico riguardante una pentola piena di monete in Asterix e il paiolo. Più complesso il piano dell'economista Caius Assurdus, che in Asterix e la Obelix Spa progetta di abbattere i Galli con i concetti di ricchezza, povertà e libero mercato!



La superstizione ha anche un certo potere sui nostri eroi (ma non su Asterix in sè, il più lesto del gruppo). Accade in Asterix e l'Indovino, dove l'infido Prolix, approfittando dell'assenza momentanea del druido Panoramix, fa il bello e il cattivo tempo al villaggio, arrivando quasi a consegnarlo ai Romani!



Indimenticabile in Asterix e la Zizzania è la figura di Tullius Detritus, di cui Roberto Benigni fornisce una versione alternativa nel primo adattamento dal vero Asterix e Obelix contro Cesare (1999). Nel fumetto Detritus è invece uno specialista nel seminare risentimento e rancore in qualunque consesso venga immerso.



Domenico Misciagna
  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Lascia un Commento
Lascia un Commento