News Cinema

Aspettando Richard Jewell: Clint Eastwood si racconta in "Fedele a me stesso".

59

Minimum Fax ha pubblicato una bellissima raccolta di interviste a questo mito del cinema americano, raccolte tra il 1971 e il 2011. Un modo perfetto per prepararsi all'uscita del nuovo film, prevista per il 16 gennaio.

Aspettando Richard Jewell: Clint Eastwood si racconta in "Fedele a me stesso".

Il prossimo 31 maggio compirà 90 anni, ma Clint Eastwood non molla di un centimetro.
La sua foto sugli sci al fianco di Arnold Schwarzenegger, pubblicata dall'ex Terminator su Instagram, ha fatto il giro dell'internet conquistanto oltre un milione di like e chissà quante visualizzazioni.
Quando un paio di mesi fa un grande incendio ha minacciato le colline di Hollywood, e gli Studios della Warner dove stava ultimando il missaggio del suo nuovo film, ha rifiutato di eseguire gli ordini di evacuazione dell'area ringhiando: "Ho del lavoro da finire."
E ora che quel film, che si chiama Richard Jewell e che racconta la vera storia dell'uomo che sventò gli attentati alle Olimpiadi di Atlanta del 1996, in arrivo nei cinema italiani il prossimo 16 gennaio, sta suscitando un vespaio di polemiche negli Stati Uniti - un po' per via del modo assai poco lusinghiero col quale ritrae le forze dell'ordine americane, un po' per le solite sceme accuse di sessismo che oggi non vengono risparmiate a nessuno - lui non fa una piega.

Eastwood, che è uno dei miti viventi del cinema americano e mondiale, idolatrato dalla critica e dagli spettatori di mezzo mondo, è tale anche per via della linearità espressiva e della schiettezza contenutistica dei suoi film, che tirano dritti per la loro strada, fedeli a sé stessi e alla storia che vogliono raccontare.
E quando parla, con la stampa e in pubblico, Eastwood parla esattamente nello stesso modo in cui fa cinema: lineare e schietto.
Non sorprende allora che sia stato intitolato "Fedele a me stesso" il bel libro edito da Minimum Fax che raccoglie una serie di interviste rilasciate dal vecchio Clint sui suoi film tra il 1971 e il 2011.
Curato da Robert E. Kapsis e Kathie Coblentz, e tradotto da Alice Casarini, il libro copre quattro decenni di vita cinematografica di Eastwood: anni nel corso dei quali, come regista e come attore, Clint ha modellato la sua immagine, la sua icona, una personalità che è umana prima che cinematografica e che è capace di essere sempre libera da ogni moda, costrizione, modello di pensiero. Eastwood è da sempre a cavallo tra la classicità del cinema hollywoodiano e la voglia di rifondarlo in maniera autarchica e caparbia, portando avanti idee e pensieri che lo hanno reso - lui, così fieramente conservatore e repubblicato - un punto di riferimento anche per la critica e gli spettatori liberal.
Lo ha fatto andando dritto per la sua strada, senza mai fare nulla, ma proprio nulla, per strizzare l'occhio allo spettatore, o arruffianarselo.

Quello di Easwood non è solo un modo di fare il regista, o l'attore. È, come ci raccontano le interviste di "Fedele a me stesso", un modo di intendere la vita e di comportarsi, di stare al mondo. Dalla prima, quella realizzata da Rex Reed nel 1971 in occasione del debutto registico di Eastwood, quello di Brivido nella notte, fino all'ultima, data in occasione dell'uscita di J.Edgar a Scott Bowles.
E se, come ricordato nell'introduzione del libro, "attraverso le interviste raccolte in questo volume è possibile tratteggiare alcuni elementi della filosofia registica di Eastwood", è altrettanto vero che nel modo di parlare, riflettere, dare risposte secche ed essenziali o più riflessive e articolate, controbattere o glissare, c'è il cuore di una filosofia eastwoodiana che si allarga ben oltre i confini dello schermo. Per grande che sia.



  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming