News Cinema

Aspettando Avengers Endgame: tutti i Film Marvel della Fase 1 in un breve riassunto

135

Ripercorriamo rapidamente i film che hanno costituito l'esordio dei Marvel Studios.

Aspettando Avengers Endgame: tutti i Film Marvel della Fase 1 in un breve riassunto

Avengers Endgame è dietro l'angolo, sarà nelle nostre sale il 24 aprile, così abbiamo pensato di creare una rapida ricapitolazione del Marvel Cinematic Universe. La Fase 1 di cui parliamo in questo articolo copre gli anni che vanno dal 2008 al 2012 e ha una caratteristica particolare: i Marvel Studios non sono identificati con la Disney per tutta la sua durata. L'acquisizione della Marvel da parte della Disney avviene infatti nel 2009, quando Iron Man e L'incredibile Hulk sono già usciti e altri film sono in gestazione. Fino a Captain America: Il primo vendicatore, i lungometraggi sono distribuiti ancora dalla Paramount Pictures.

Iron Man (2008) con Robert Downey Jr. nei panni di Tony Stark e Gwyneth Paltrow in quelli di Pepper Potts dà inizio alle danze. Lo dirige Jon Favreau, che si riserva il ruolo della guardia del corpo Happy Hogan. Costato 140 milioni di dollari, il film ne porta a casa nel mondo 585, rilanciando la carriera del suo protagonista. Il film è un'origin story di uno dei supereroi meno gettonati negli adattamenti, tanto che il progetto è stato in gestazione presso diverse major, prima di rimbalzare ai neonati Marvel Studios (gli executive di quegli studi si staranno ancora mangiando le mani). Post-titoli di coda affiora il Nick Fury di Samuel Jackson, preconizzando gli Avengers.



L'incredibile Hulk (2008), con Edward Norton nei panni di Bruce Banner e Liv Tyler in quelli di Betty Ross, è forse l'unico vero passo falso dei Marvel Studios. Concepito come una rettifica all'Hulk (2003) di Ang Lee, affidato alle cure chiassose di Louis Leterrier, il film funziona meno del precedente, a nostro modesto parere. Anche a dispetto di un villain pur affidato a un pezzo da 90 come Tim Roth. La lavorazione non è delle più tranquille, Norton non verrà riconfermato come Hulk. Con un costo di 150 milioni e un incasso di 263, è l'unico flop dell'azienda finora.

Favreau cede alle insistenze per un Iron Man 2 (2010) confezionato a tempo di record. I costi salgono a 200 milioni, gli incassi toccano comunque i 624, quindi nessun problema. Tony Stark se la vede questa volta con Whiplash (Mickey Rourke) e il nefasto miliardario Justin Hammer (Sam Rockwell). Appare nella saga cinematografica per la prima volta Black Widow (Scarlett Johansson). Il ruolo di War Machine passa da Terrence Howard a Don Cheadle. Il Marvel Cinematic Universe fa prove d'espansione.

Thor (2011) è il film che dimostra come i Marvel Studios non siano solo sinonimo di Tony Stark. Chris Hemsworth interpreta con efficacia il principe di Asgard, ma il rancoroso fratello Loki con le fattezze di Tom Hiddleston seduce le platee e gli ruba la scena. Anthony Hopkins veglia come Odino, Natalie Portman / Jane Foster s'innamora del nostro eroe. Idris Elba è il simpatico Heimdall. Dirige addirittura Kenneth Branagh, che non si risparmia humor e può abbandonarsi ai barocchismi che ama da sempre. Il budget è 150 milioni, il boxoffice segna 450.

Captain America: Il primo vendicatore (2011), dove l'epico Steve Rogers è Chris Evans, non si presenta nel migliore dei modi: Evans porta il marchio della Torcia Umana nei due film sui Fantastici Quattro realizzati per la Fox, ma questo film li fa dimenticare rapidamente. Diretto con carisma dal veterano Joe Johnston, è un avventuroso war movie con buoni comprimari come Tommy Lee Jones e Hayley Atwell. Hugo Weaving è un villain perfetto. Appare il compagno d'armi Bucky di Sebastian Stan, importante in seguito. Budget di 140 milioni, incasso di 370.

The Avengers (2012) è il primo lavoro distribuito dalla Disney, che nel frattempo si è messa d'accordo con la Paramount per escluderla dai giochi. Lo scrive e dirige Joss Whedon, il quale si prende il compito di dirigere il traffico tra Iron Man, Captain America, Thor, Black Widow e un Loki scatenato. New entry sono il nuovo Bruce Banner di Mark Ruffalo e l'Occhio di Falco di Jeremy Renner. E' il momento in cui la concorrenza sbianca: padrona al 100% del campo, la Disney pompa nel progetto 220 milioni di dollari e porta a casa 1.520.000.000.
Ciliegina sulla torta? Thanos nella scena post-credits!



  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming