Schede di riferimento
News Cinema

Apple TV+ sta per cambiare passo, lanciando la sua sfida a Netflix

14

In arrivo sulla piattaforma streaming Apple TV+ film e serie di catalogo e grandi titoli in produzione, mentre ha superato i dieci milioni di abbonati.

Apple TV+ sta per cambiare passo, lanciando la sua sfida a Netflix

La sfida a Netflix, e alle altre realtà in streaming, è ormai lanciata da parte di Apple Tv+, pur senza fare troppo rumore, ma con evidenti passi avanti rispetto a un inizio in sordina. Stanno arrivando film e serie televisive di catalogo, per costruire un’offerta che finora era limitata a poche novità, ma senza materiale del passato. In questo modo vuole proporre un servizio che possa affrontare a campo aperto Netflix, Hulu (per gli USA) e Disney+.

Una mossa che rappresenta un evidente cambio di strategia da parte di Apple TV+, lanciata lo scorso novembre con programmi originali. I piani sono quelli di mantenere un focus sulle novità originali, non avendo ancora fatto veramente la spesa fra grosse saghe e blockbuster di catalogo. Nonostante questo, sembra che i dirigenti stiano prendendo atto di come la formula mista, catalogo + novità, sia cruciale per la crescita di un servizio in streaming, come dimostrato da Netflix e gli altri, che hanno migliaia di titoli a disposizione dei propri abbonati, contro i meno di 30 del nuovo servizio Apple

Tra i più apprezzati prodotto della mela: The Morning Show, serie da dieci puntate con Jennifer Aniston, Reese Witherspoon e Steve Carell, e In difesa di Jacob, con Chris Evans e Michelle Dockery, in corso di presentazione, un episodio a settimana dopo averne presentati all’inizio tre. Va detto che in queste settimana Apple sta investendo anche in nuovi film del budget consistente, come successo per Greyhound, scritto e interpretato da Tom Hanks, costretto a saltare l’uscita in sala e disponibile prossimamente sullo streaming della casa della mela morsicata.

Certo, Apple TV+ è decisamente più economica, costa 4,99 euro al mese, meno della metà dell’offerta più economica di Netflix, presenta una qualità tecnica audio e video davvero eccellente, con tutti i prodotti in 4K. In più, è gratis per un anno per chi compra un qualsiasi device Apple. Niente lotta per avere Friends, però, per dire, che qualche settimana fa è stato protagonista di una vera asta per i diritti streaming. Una tattica che forse non sta pagando come speravano a Cupertino, visto che il bacino di abbonati è di 10 milioni (a febbraio), ma con solo la metà realmente attivi, a quanto risulta a Bloomberg

Numeri molto inferiori a Disney+, con i suoi 50 milioni di sottoscrizioni superate, di cui 10 milioni solo il giorno di lancio, solo negli USA. Il colosso Netflix solo nel primo quarto del 2020 ha aumentato il suo bacino di 16 milioni di clienti, approfittando al meglio del restiamo a casa praticamente mondiale per la pandemia di coronavirus.

Nonostante questo quella fabbrica da soldi che risponde al nome di Apple ha aumentato ulteriormente i ricavi del settore servizi tecnologici, arrivati a 13,3 miliardi (il 23% del totale dell’azienda) nell’ultimo trimestre. In realtà l'asso nella manica della Apple è proprio la liquidità impressionante che ha a disposizione Cupertino, nell’ordine delle centinaia di miliardi di dollari pronti da investire al meglio nel futuro immediato, per diversificare le sue attività. Al contrario di realtà come Netflix, che continuano a dipendente da enormi prestiti da parte delle banche. Sarà una sfida interessante, che vi racconteremo nei prossimi mesi.



  • critico e giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming