News Cinema

Anne Hathaway - ritratto della nuova diva emergente di Hollywood

Il Diavolo veste Prada l’ha trasformata in un’attrice di successo e la sua immagine campeggia ormai sulle copertine di riviste di moda e spettacolo. Anne Hathaway, però, non è diventata subito famosa. Scopriamo allora cosa ha fatto prima di duettare con Meryl Streep e prima di convincere Jonathan Demme a farla recitare in Rachel sta pe...

Anne Hathaway - ritratto della nuova diva emergente di Hollywood

Anne Hathaway - ritratto della nuova diva emergente di Hollywood

Insieme a Charize Theron, Anne Hathaway è stata la star femminile dell’ultima Mostra del Cinema di Venezia, dove ha sfilato sul tappeto rosso in uno splendido abito Versace e dove ha presentato Rachel sta per sposarsi di Jonathan Demme. In questa cronaca di un lungo matrimonio, il regista del Silenzio degli Innocenti ha voluto affidarle il ruolo di una tossicodipendente temporaneamente uscita da un centro di disintossicazione, una ragazza che ha causato e provato dolore, e che deve confrontarsi con l’affetto misto a diffidenza di parenti e amici. Una parte che la Hathaway ha immediatamente accettato e che Demme le ha affidato senza nemmeno sottoporla a un provino, perché “era lei quella giusta”. Un personaggio che solo un’attrice affermata potrebbe interpretare, una bad girl lontana anni luce dalle varie principesse e brave ragazze che la brunetta con gli occhi da cerbiatto, ora testimonial di un profumo di Lancôme, ha portato al cinema fino a questo momento.

La carriera di Anne Jacqueline Hathaway, che nasce a Brooklyn, New York, il 12 novembre del 1982, comincia nel ’99, quando la Fox la chiama a recitare, per una sola stagione, nella serie televisiva Get Real. Segue un ruolo nell’avventuroso, epico e melodrammatico The Other Side of Heaven di Mitch Davis, in cui affianca l’Henry di Ugly Betty Christopher Gorham. La grande occasione arriva poco dopo. Il regista di Pretty Woman Garry Marshall la vuole protagonista della favola Disney The Princess Diaries (da noi Pretty Princess). Anne Hathaway è Mia Termopholis, principessa del piccolo Regno di Genovia. Lei naturalmente non lo sa, almeno all’inizio del film, ma quando lo scopre, deve armarsi di santa pazienza per fronteggiare una truppa di estetiste e una nonna con il volto di Julie Andrews decisa a impartirle lezioni di galateo. Il film lancia la giovane attrice solo nei paesi anglosassoni, passando quasi inosservato in Italia. Fra il 2002 e il 2005, Anne non si stacca dal filone “film per famiglie”, recitando in Nicholas Nickelby ed Ella Enchanted (entrambi adattamenti di romanzi), e in Principe Azzurro cercasi, lezioso e non eccelso sequel di The Princess Diaries.

Nel 2005, la carriera di Anne Hathaway vede finalmente una svolta. Il merito va attribuito a due film: I segreti di Brokeback Mountain, in cui è l’intraprendente moglie del personaggio di Jake Gyllenhaal, e lo scandaloso Havoc – Fuori controllo, nel quale è una ragazza appariscente di buona famiglia che si mescola a una violenta gang neworkese. In quest’ultimo film, diretto da Barbara Kopple, l’ex bella in rosa dagli occhi da cerbiatta si mostra spesso nuda, rivelando in questa scelta il suo desiderio di essere vista come un’attrice adulta e coraggiosa e di cimentarsi in film che non siano le solite commedie.

Cosa che non succede, almeno nell’immediato, anche se sarà proprio una commedia a dare ad Anne Hathaway molta fama e grande fortuna. Affiancando Meryl Streep, la Hathaway affascina il pubblico internazionale con Il diavolo veste Prada, in cui è un’aspirante giornalista che si ritrova a fare da assistente al super-capo di una delle più importanti riviste di moda di New York. Il film viene presentato al Festival di Venezia e incassa diversi milioni di dollari. La Hataway racconta di essersi sottoposta a una dieta da fame e comincia ad apparire sulle copertine di diverse riviste di moda. Dimessi i tailleur Dolce e Gabbana e gli stivali rigorosamente Prada, l’attrice opta per i vestiti in stile impero di inizio '800 e in Becoming Jane di Julian Jarrold è la scrittrice inglese Jane Austen alle prese con un amore infelice. Il film viene praticamente ignorato e per un nuovo successo bisogna attendere l’uscita di Agente Smart - Casino Totale, adattamento cinematografico di una serie tv degli anni ’60 ideata da Mel Brooks. Anne Hathaway interpreta l’Agente 99, compagna inseparabile di Maxwell Smart, alias l’Agente 86 (Steve Carell), ed è semplicemente deliziosa.

Il suo sorriso smagliante nasconde però un po’ di inquietudine. Colpa della rottura della liaison con Raffaello Follieri, un furbetto del quartierino originario di Foggia accusato di associazione a delinquere e riciclaggio di denaro. Una relazione durata diversi anni, all’insegna del lusso e delle bugie colossali (di lui), prima fra tutte un presunto incarico di direttore finanziario del Vaticano.

Scaricato l’Azzeccagarbugli nostrano e forte di un’esperienza cinematografica (Rachel sta per sposarsi, appunto) in cui ha saputo dimostrare la sua maturità artistica, Anne Hathaway si è da poco messa al servizio di uno dei registi più estrosi del momento. Parliamo di Tim Burton, che l’ha voluta nel suo Alice nel paese delle meraviglie, in cui le ha affidato la parte di una regina buona. Vedremo come se la caverà.

Nel frattempo ci auguriamo che altri ruoli drammatici, preferibilmente da cattiva, la aiutino a far uscire la grinta di cui è dotata e che non sempre si vede.



  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming