Andrew Garfield sul suo Spider-Man: "Che stress dover piacere a tutti!"

- Google+
251
Andrew Garfield sul suo Spider-Man: "Che stress dover piacere a tutti!"

Il suo Spider-Man non ha sfondato come la Sony sperava, ma Andrew Garfield, come sappiamo, è stato già rimpiazzato dalla macchina hollywoodiana del reboot. Con la responsabilità di Peter Parker alle spalle, promuovendo il piccolo 99 Homes (il film ha un anno, ma esce negli Usa ora), Garfield si è lasciato andare ad alcune dichiarazioni che vogliamo proporre.

"C'è la tensione di farlo venir bene, di piacere a tutti... ma non succede mai. Alla fine non piaci a nessuno, oppure a tutti, ma solo un pochino. La reazione è: sì, non era male. E' un mercato di massa, vogliono piacere ai bianchi cinquantenni, agli adolescenti gay, agli omofobi bigotti, alle undicenni. Da quel punto di vista è stato una delusione. Specie per quelli di noi che cercavano di metterci un'anima, di renderlo unico, qualcosa che valesse il prezzo del biglietto. Cercavamo autenticità, sapore, verità, ma allo stesso tempo capisco che la gente voglia farci i soldi, perché spende un sacco per creare quel grande parco giochi. Io non posso vivere così: vivere sotto il peso di quelle aspettative, a essere onesti, pare una prigione."





Iscriviti alla nostra newsletter:

Lascia un Commento
Lascia un Commento